Caricamento ...
Spiacenti, si è verificato un errore durante il caricamento del contenuto.

Varese: un incontro per aiutare malati e famigliari

Espandi messaggi
  • nicarena2
    Alzheimer: malati e famigliari come aiutarli? Questo il titolo del convegno, aperto al pubblico, che si terrà sabato 28, alle ore 10, nella Sala Giannino
    Messaggio 1 di 1 , 26 ott 2006
    Visualizza origine
    • 0 Allegato
      "Alzheimer: malati e famigliari come aiutarli?"
      Questo il titolo del convegno, aperto al pubblico, che si terrà
      sabato 28, alle ore 10, nella Sala "Giannino Turri"
      dell'Associazione Artigiani della Provincia di Varese, in Viale
      Milano 5 a Varese.
      L'incontro è organizzato dall'Anap e dalla Fondazione San Giuseppe
      della struttura varesina con l'AIMA, Associazione Italiana Malati di
      Alzheimer – sezione di Varese.
      L'appuntamento cercherà di approfondire e far meglio conoscere una
      malattia che si sta sempre più diffondendo anche nel nostro Paese.
      I malati di Alzheimer, in Italia, sono circa 600mila, 25 milioni di
      persone nel mondo soffrono di demenza, 4,6 i milioni di nuovi casi
      l'anno, una nuova diagnosi ogni 7 secondi.
      Secondo un altro studio italiano l'incidenza dei casi è raddoppiata
      negli ultimi 5 anni. Ancora oggi poter offrire a tali pazienti tutto
      ciò di cui necessitano costa. E costa un malato di Alzheimer: circa
      48mila euro l'anno, dei quali l'80% a carico del nucleo famigliare.

      La malattia, ormai, rappresenta per la nostra società una vera e
      propria emergenza: perché non è ancora sufficientemente considerata
      in tutta la sua gravità nonostante ci sia la possibilità di azioni
      di prevenzione e del mantenimento di un rapporto con la persona
      malata, sia nella fase intermedia della malattia che in quella
      finale.

      Insomma, si può fare di più sia in termini di prevenzione della
      malattia che nella fase di cura, con terapie che consentano al
      malato di aprire nuovi canali di comunicazione con l'esterno. E si
      può fare di più per coadiuvare le famiglie al cui interno c'è un
      malato di Alzheimer, con il sostegno di psicologi e anche di una
      nuova figura giuridica, l'amministratore di sostegno, introdotta
      recentemente dalla legge 6 del 9 gennaio 2004.

      Al convegno interverranno la dr.ssa Cristina Morelli, medico
      specialista in psicologia clinica, con "La malattia di Alzheimer:
      aspetti medici e psicologici"; l'avvocato Giovanna Zuccaio, con una
      relazione riguardante "L'amministratore di sostegno"; Agnese Zoia,
      volontaria dell'AIMA, che illustrerà gli scopi e le iniziative
      dell'Associazione. Moderatore: Massimo Pella, responsabile del
      Processo Welfare dell'Associazione Artigiani.

      «Un appuntamento – sottolinea Giorgio Merletti, Presidente
      dell'Associazione Artigiani – che ancora una volta dà prova di
      quanto la nostra struttura, attraverso la Fondazione San Giuseppe,
      voglia sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della
      persona quale elemento centrale della società. Sabato lo farà
      affrontando le tematiche inerenti le malattie dell'invecchiamento,
      sottolineando quanto sia importante affrontare il problema con un
      approccio globale che avvicini sempre più i bisogni dei pazienti
      alle diverse professionalità: medici, psicologi e assistenti. Con
      tanta buona volontà».




      Giovedi 26 Ottobre 2006
      A cura dell'associazione Artigiani di Varese
    Il tuo messaggio è stato inviato correttamente e verrà recapitato a breve ai destinatari.