Caricamento ...
Spiacenti, si è verificato un errore durante il caricamento del contenuto.

[JUGOINFO] Ultime sull'arresto del capo dell'opposizione jugoslava

Espandi messaggi
  • jugocoord@libero.it
    Inoltrato da Fulvio Grimaldi ... Da: Vladimir Krsljanin A: Belgrade Forum Cc: crashlist@lists.wwpublish.com
    Messaggio 1 di 1 , 1 apr 07:25
    Visualizza origine
    • 0 Allegato
      Inoltrato da Fulvio Grimaldi

      -----Messaggio originale-----
      Da: Vladimir Krsljanin <vlada@...>
      A: Belgrade Forum <office@...>
      Cc: crashlist@... <crashlist@...>
      Data: domenica 1 aprile 2001 10.31
      Oggetto: MILOSEVIC VOLUNTARILY GOES TO THE COURT


      >After threats and blackmail from Washington, several weeks of
      Hague-"Tribunal"-stile political manipulation with Serbian judiciary of
      NATO-DOS government and two days and nights without sleep of excessive
      on-the-edge-of-bloodbath-and-civil-war police theater in Belgrade,
      President
      Milosevic decided to go voluntarily to Belgrade district court,
      accepting
      the possibility of temporary detention. Main motive of President's
      decision
      to face the mounted political process was care for lives and destiny of
      supporters that surrounded him, who were ready to protect him until the
      end.
      >The decision was made after meeting of DOS rulers last evening which
      gave a
      green light for major siege of several thousand of policeman on his
      home and
      refuted to allow to the former head of state to give statement to the
      investigation judge at home. Before the President early in the morning
      went
      to the court in private car, followed by his attorney, long hours of
      talks
      with DOS representative in presence of closest associates. DOS gave a
      written guarantee to the President Milosevic that his treatment in
      detention
      will be in accordance with his previous position of head of state.
      >In the press-conference, held on 7:00 a.m. this morning, high
      officials of
      the Socialist Party of Serbia strongly condemned recent dangerous
      events,
      provoked by Serbian government on USA-NATO orders, protested against
      obvious
      political misuse of Serbian judiciary which led to groundless
      accusations
      and detention of President Milosevic and expressed firm belief that
      President Milosevic and SPS will for long time remain the key political
      factor in Serbia with regaining broadest popular support.
      >We urge all friends, political parties and organizations, governments
      and
      all people of good will to continue strongest protests against
      detention of
      Slobodan Milosevic and for stopping of mounted political processes and
      campaigns against patriots and particularly SPS members. This is in best
      interest of peace, stability and democracy in Yugoslavia and whole
      Balkans.
      >
      >To join or help this struggle, visit:
      >http://www.sps.org.yu/ (official SPS website)
      >http://www.belgrade-forum.org/ (forum for the world of equals)
      >http://www.24casa.co.yu/ (the only free daily newspaper in Yugoslavia)

      ---

      ROMA 2 APRILE 2001
      PRESIDIO DINANZI ALL'AMBASCIATA JUGOSLAVA
      ORE 18:00 VIA DEI MONTI PARIOLI

      Il Tribunale Ramsey Clark conferma l'iniziativa del presidio davanti
      all'ambasciata jugoslava, luned� 2 aprile, alle ore 18, in protesta
      contro l'arresto di Milosevic.
      Nell'occasione verr� consegnata all'ambasciata, destinata al governo
      serbo, la seguente lettera.

      LETTERA AL GOVERNO SERBO

      L'assalto alla residenza dell'ex-presidente jugoslavo Slobodan
      Milosevic, il suo arresto e la sua traduzione nel carcere di Belgrado
      suscitano lo sdegno e la protesta di tutti i democratici italiani che
      hanno a cuore la libert�, sovranit� e indipendenza delle nazioni e
      hanno condiviso la lotta del popolo jugoslavo, guidato da Slobodan
      Milosevic, contro la criminale aggressione imperialista degli Stati
      Uniti e della Nato.
      La cattura e l'annunciata incriminazione per evasione fiscale, nella
      sua grottesca ipocrisia, segna la conferma che il presidente Vojislav
      Kostunica non � che la vetrina serbista di una restaurazione
      capitalista e colonialista e ormai un mero fantoccio nelle mani delle
      forze della resa e del tradimento all'imperialismo e agli interessi del
      capitale multinazionale, capeggiate da Zoran Djindjic, l'uomo che da
      sempre � uno strumento antinazionale nelle mani dei colonizzatori
      tedeschi e statunitensi.
      Denunciamo con forza l'ignobile resa della magistratura e delle
      autorit� serbe al vergognoso diktat statunitense ed europeo che
      ricattava un paese sprofondato dall'aggressione Nato nella miseria e
      nella contaminazione provocata da uranio e chimica, con l'ultimatum
      dell'arresto di Milosevic in cambio di un finanziamento di 50 milion di
      dollari. Un'estorsione brigantesca se mai ce n'� stata una, che rivela
      quanto l'imperialismo si curi del diritto internazionale e del
      principio di non interferenza negli affari degli Stati.
      Ora gli USA si dichiarano insoddisfatti dell'arresto con l'imputazione
      di evasione fiscale e pretendono, sempre col ricatto degli aiuti e
      crediti, la consegna di Milosevic al tribunale Nato dell'Aja. E' un
      ulteriore passo verso il genocidio umano, politico, culturale della
      Jugoslavia.
      Alla Jugoslavia viene riservato il destino degli altri paesi dell'Est
      europeo che l'imperialismo capitalista ha conquistato, devastato ed
      impoverito. A questo scopo si tenta di addossare all'ex-presidente
      jugoslavo la responsabilit� dei crimini commessi dalla Nato, onde
      esonerare i governi che hanno condotto l'aggressione finalizzata allo
      smembramento della Jugoslavia dai propri delitti e dal risarcimento
      alle popolazion colpite.
      L'operazione di frantumazione e demolizione dei Balcani prosegue con le
      manovre di destabilizzazione di altri paesi dell'area, dalla Macedonia
      alla Bulgaria, dalla Romania alla Grecia, nei quali ovunque si rivelano
      forti segni di ripresa antimperialista, istigando in prima linea le
      offensive delle bande mercenarie e narcotrafficanti dell'UCK, con
      l'evidente scopo di tenere sotto pressione il regime jugoslavo e
      l'Europa, rivale, per quanto succube e complice, su piani sempre pi�
      numerosi degli Stati Uniti.
      Noi riconosciamo in Slobodan Milosevic il simbolo della resistenza del
      popolo jugoslavo, oggi tradito ed umiliato, e per questo gli esprimiamo
      una solidariet� che non pu� non essere condivisa da tutti i difensori
      della libert�, del diritto internazionale e dell'indipendenza dei
      popoli.
      Chiediamo l'immediato rilascio di Slobodan Milosevic e la fine della
      complicit� del nostro governo con i distruttori della Jugoslavia e con
      i loro agenti e mercenari interni, organizzati nel regime autoritario
      della DOS e della formazione CIA, Otpor.

      Tribunale Ramsey Clark contro i crimini della Nato.

      ---

      Questa lista e' provvisoriamente curata da componenti
      dell'ex Coordinamento Nazionale "La Jugoslavia Vivra'",
      oggi "Comitato Promotore dell'Assemblea Antimperialista":
      > http://www.tuttinlotta.org
      I documenti distribuiti non rispecchiano necessariamente le
      opinioni delle realta' che compongono questa struttura, ma
      vengono fatti circolare per il loro contenuto informativo al
      solo scopo di segnalazione e commento ("for fair use only").
      Per iscriversi al bollettino: <jugoinfo-subscribe@...>
      Per cancellarsi: <jugoinfo-unsubscribe@...>
      Per inviare materiali e commenti: <jugocoord@...>
      Archivio:
      > http://www.domeus.it/circles/jugoinfo
      > http://groups.yahoo.com/group/crj-mailinglist/messages
      Sito WEB (non aggiornato):
      > http://digilander.iol.it/lajugoslaviavivra

      ~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
      Vuoi comprare - ma anche vendere - on line?
      da oggi hai una piazza tutta per te, 24 ore su 24.
      fatti un giro e vedrai che non te ne pentirai.
      http://www.domeus.it/ad1317950/domeus.bid.it

      Se vuoi cancellarti da questo gruppo, clicca qui: http://www.domeus.it/info/unsubscribe
    Il tuo messaggio è stato inviato correttamente e verrà recapitato a breve ai destinatari.