Caricamento ...
Spiacenti, si è verificato un errore durante il caricamento del contenuto.
 

I: Rumiz

Espandi messaggi
  • eufemiabudicin@virgilio.it
    Inoltro ... Da: pignataroluca@virgilio.it Data: 5-ott-2017 10.05 PM A: Ogg: Rumiz Ciao Eufemia, il
    Messaggio 1 di 3 , 5 ott
      Inoltro

      ----Messaggio originale----
      Da: "pignataroluca@..." <pignataroluca@...>
      Data: 5-ott-2017 10.05 PM
      A: <eufemiabudicin@...>
      Ogg: Rumiz

      Ciao Eufemia, il famigerato Rumiz colpisce ancora, ha scritto che da Trieste "la comunità germanofona fu costretta a scappare" dopo il 1918:
      http://www.fsnews.it/fsn/Magazine/La-Freccia-ottobre-tour-Trieste

      Luca


    • Maria Rita
      Cara Eufemia mandagli questa cartolina della propaganda italiana, uscita nel giorno della Vittoria, che spinge via i nemici dalle terre di Trieste, istria e
      Messaggio 2 di 3 , 8 ott


        Cara Eufemia mandagli questa cartolina della propaganda italiana, uscita nel giorno della Vittoria, che spinge via i nemici dalle terre di Trieste, istria e Dalmazia appena tornate italiane.

        Rumiz ha detto il giusto.

        Trieste si è vuotata.

        Maria Rita





        Da: dalmazia_fid@yahoogroups.com <dalmazia_fid@yahoogroups.com> per conto di 'eufemiabudicin@...' eufemiabudicin@... [dalmazia_fid] <dalmazia_fid@yahoogroups.com>
        Inviato: venerdì 6 ottobre 2017 08:50
        A: AAA; AA
        Oggetto: [dalmazia_fid] I: Rumiz
         
         

        Inoltro

        ----Messaggio originale----
        Da: "pignataroluca@..." <pignataroluca@...>
        Data: 5-ott-2017 10.05 PM
        A: <eufemiabudicin@...>
        Ogg: Rumiz

        Ciao Eufemia, il famigerato Rumiz colpisce ancora, ha scritto che da Trieste "la comunità germanofona fu costretta a scappare" dopo il 1918:
        http://www.fsnews.it/fsn/Magazine/La-Freccia-ottobre-tour-Trieste

        Luca


      • carlo cetteo cipriani
        non ho avuto modo d legger quanto ha scritto Rumiz. osservo però che è ovvio che i non Italiani calati in Austria negli anni sian andati via del novembre
        Messaggio 3 di 3 , 8 ott
          non ho avuto modo d legger quanto ha scritto Rumiz.
           osservo però che è ovvio che i non Italiani calati in Austria negli anni sian andati via del novembre 1918. I funzionari pubblici, i militari, che ruolo potevano avere ?  ed altri commercianti o non so cos'altro è ovvio che sentissero il clima cambiato. Da esser  dominatori ed oppressori dell'italianità della popolazione (insieme agli sloveni entrati dalla Slovenia) perdevano il ruolo dominante.  Per lo più hanno pensato che era il caso d tornare nelle loro patrie. 
           Non so se ci sano state violenze, forse verbali, forse anche fisiche da parte di qualche esagtato, ma ben lontano da quanto si vedrà anni dopo.

            carlo c cipriani

          PS:  la cartolina è molto recente, direi del II dopoguerra, visto il costo.   



          Da: "Maria Rita mariarita96@... [dalmazia_fid]" <dalmazia_fid@yahoogroups.com>
          A: "dalmazia_fid@yahoogroups.com" <dalmazia_fid@yahoogroups.com>
          Inviato: Lunedì 9 Ottobre 2017 0:03
          Oggetto: Re: [dalmazia_fid] I: Rumiz

           

          Cara Eufemia mandagli questa cartolina della propaganda italiana, uscita nel giorno della Vittoria, che spinge via i nemici dalle terre di Trieste, istria e Dalmazia appena tornate italiane.
          Rumiz ha detto il giusto.
          Trieste si è vuotata.
          Maria Rita





          Da: dalmazia_fid@yahoogroups.com <dalmazia_fid@yahoogroups.com> per conto di 'eufemiabudicin@...' eufemiabudicin@... [dalmazia_fid] <dalmazia_fid@yahoogroups.com>
          Inviato: venerdì 6 ottobre 2017 08:50
          A: AAA; AA
          Oggetto: [dalmazia_fid] I: Rumiz
           
           
          Inoltro

          ----Messaggio originale----
          Da: "pignataroluca@..." <pignataroluca@...>
          Data: 5-ott-2017 10.05 PM
          A: <eufemiabudicin@...>
          Ogg: Rumiz

          Ciao Eufemia, il famigerato Rumiz colpisce ancora, ha scritto che da Trieste "la comunità germanofona fu costretta a scappare" dopo il 1918:
          http://www.fsnews.it/fsn/Magazine/La-Freccia-ottobre-tour-Trieste

          Luca




        Il tuo messaggio è stato inviato correttamente e verrà recapitato a breve ai destinatari.