Caricamento ...
Spiacenti, si è verificato un errore durante il caricamento del contenuto.

Fwd: Contattato l'on. Benedetto della Vedova

Espandi messaggi
  • Istituto Culturale della Comunita' Islami
    Con preghiera di massima diffusione ai propri contatti Carissimi, vi invio copia dell email inviata all on. Benedetto della Vedova (
    Messaggio 1 di 1 , 1 set 2007
    Visualizza origine
    • 0 Allegato
      Con preghiera di massima diffusione ai propri contatti
       
      Carissimi, vi invio copia dell'email inviata all'on. Benedetto della Vedova ( http://www.benedettodellavedova.com ) riguardo il sito islam-online.it e l'UCOII
       
      Egregio dott. Della Vedova, come va? Ho letto la sua dichiarazione in merito al governo Prodi sul fatto che vorrebbe riconoscere Hamas come soggetto politico.
      Come certamente saprà in Italia esiste l'UCOII(Unione Comunità ed Organizzazioni Islamiche in Italia) che gli stessi Musulmani moderati evitano e denunciano a gran voce(dichiarano che l'UCOII non è altro che la sezione italiana del movimento terroristico di Hamas, a questo proposito la invito a visitare: http://www.amislam.com ed a leggere gli articoli di Magdi Allam sul Corriere della Sera), con la presente e-mail desidero segnalarle la presenza di alcune discussioni nel sito islam-online.it (diretto da Hamza Roberto Piccardo, già Segretario Generale nonchè Portavoce dell'UCOII), qui di seguito le copio-incollo gli indirizzi delle discussioni(ulteriori miei commenti sono presenti in fondo al messaggio ndr):
       
      http://www.islam-online.it/la_palestina.htm "Noi e la Palestina, una dichiarazione d'intenti"
      Nel messaggio leggiamo(l'occupante sarebbe lo Stato d'Israele ndr):

      La perfidia dell'occupante, che disattende impunemente una montagna di inutili risoluzioni delle Nazioni Unite, è di una coerenza esemplare, strutturata e variegata.  

      Dall'uso delle armi sempre più sofisticate e devastanti, all'individuazione dei soggetti più deboli da intimidire e schiacciare senza alcuna misericordia: donne, bambini, vecchi, malati, con la  fame, la corruzione, la distruzione di quel poco di società civile che continua a ricrearsi nonostante tutto, non c'è strumento di oppressione, di pressione e di distruzione che i sionisti si siano vergognati di utilizzare contro quella gente eroica.  

      http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=211&sez=110&id=21442 (contiene la segnalazione dell'articolo di Jafar Sohaybi, dove è scritto):

      "Se dunque in determinate circostanze il jihad può legittimamente essere uno sforzo bellico, non si vede perché la strategia della violenza debba essere definita "non islamica". Sul fatto che sia inopportuna e perdente si può avere ovviamente diversità di opinioni, ma la storia - anche quella contemporanea - sembra offrire l'indicazione opposta. La liberazione dell'Afghanistan, del Libano meridionale, di Gaza non sono passate attraverso metodi non violenti". Inoltre: "mai abbiamo sentito alcun sapiente, di qualunque scuola di pensiero, sostenere che "nell'era contemporanea, per un musulmano, non ci sono le condizioni per il ricorso legale, in senso sharaitico, alla violenza".

      Inoltre desidero segnalarle anche una sezione dedicata alle fatwe, presente all'URL: http://www.islam-online.it/fatwa_2.htm, in particolare desidero segnalarle la fatwa n.3 e la fatwa n.4(faccio copia-incolla qui di seguito):

      Fatwa 3

       

      Domanda ) 

      Sono un giovane musulmano che è giunto in Germania come obbediente musulmano ed è rimasto tale

      per molti anni. Poi, ho deviato dalla retta via ed ho commesso adulterio molte volte con una fidanzata.

      Ho continuato a scendere lungo la strada dell'immoralità  e dell'errore fino a consumare alcool. Poi,

      dall'inizio del mese di Ramadan, ho preso la decisione di pentirmi e di ritornare alla via approvata da

      Allah l'Altissimo. Fino ad ora, Allah mi ha aiutato a rimanere obbediente e Gli ho chiesto che il mio

      pentimento fosse puro e sincero.  Ora desidero purificarmi dalle oscenità alle quali mi sono abbando-

      nato, e desidero solamente che un Califfo musulmano attui la punizione che Allah l'Altissimo ha de-

      cretato su di me, così che il mio corpo e la mia anima possano essere veramente purificate. Mi sento

      in colpa per aver commesso più volte adulterio e non so come purificarmi da questo peccato.

       

      Risposta )   Lodiamo il tuo entusiasmo di tornare sul retto cammino e preghiamo affinché Allah accetti il

      tuo pentimento il quale,se Allah vuole,è sufficiente a purificarti dai tuoi peccati. Mantieni una ferma de-

      cisione a non tornare sui tuoi passi e Allah ti aiuterà a riuscirci e a prosperare. Comunque, la punizione

      non è un obbligo per te e basta che tu ti nasconda con il rifugio che Allah ti concede, così non raccon-

      tare a nessuno i tuoi peccati e rimani determinato a tener fede al tuo pentimento e al ritorno ad Allah

      l'Altissimo.

       

      [ Seconda Seduta ]

       

      Fatwa 4

       

      Domanda )  Un ateo ha chiesto a un musulmano polacco recentemente convertito qual'è la punizione per chiunque

      abbandoni l'Islam ( Al-Murtad ) , in base alla Shari'a islamica. Come dovrebbe rispondere, alla luce

      del senso comune secondo cui l'esecuzione in questo caso rappresenta una chiara violazione della li-

      bertà di credo  ed espressione ?

       

      Risposta )   L'esecuzione di chiunque abbandoni l'Islam è responsabilità dello Stato e può essere decisa

      solo da governi islamici.Le organizzazioni e istituzioni islamiche non possono emettere decisioni né ap-

      plicarle. In ogni caso, un considerevole numero di nostri predecessori ( Salaf ) sono concordi nel dire

      che non tutti quelli che abbandonano l'Islam debbano essere giustiziati, ma piuttosto quelli che in pub-

      blico dichiarano la loro azione e possono causare Fitna denigrando il nome di Allah l'Altissimo, il Suo

      Profeta( pbsl ) o i musulmani.La punizione dell'esecuzione in questo caso serve a proteggere e preser-

      vare l'intera nazione dal male che questo individuo indubbiamente porterebbe, e non si tratta di privar-

      lo della sua libertà di credo e opinione. Effettivamente, commettendo un simile atto, l'individuo ha tra-

      sgredito violando i diritti di altre persone e dell'intera nazione, che viene prima dei diritti del singolo.

      La legislazione moderna usa il termine di " Tradimento Supremo" per crimini simili all'atto di abbando-

      nare l'Islam e quindi annunciarlo pubblicamente e condurre una campagna contro l'Islam e l'intera na-

      zione.

       

      Inoltre nella sezione "Chi siamo" ( presente all'indirizzo: http://www.islam-online.it/chisiamo.htm )può trovare(oltre a Hamza Roberto Piccardo) un ragazzo italiano convertito all'Islam di nome 'Umar Andrea Lazzaro, che utilizza il suo blog ( http://antiamericanista.splinder.com )per sostenere il Campo Antimperialista, n el blog sono anche presenti link al sito di Hamas ( http://www.palestine-info.com ) e degli Hezbollah libanesi ( http://www.moqawama.net ), può vedere i loghi di entrambe le organizzazioni terroristiche ai seguenti URL(sono quelli usati nel blog): http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/d/da/HamasLogo.jpg (Hamas) e http://www.cbc.ca/news/background/middleeast/gfx/hezbollah.gif (Hezbollah).

       

      Inoltre è presente un link al sito della sedicente "Resistenza Irachena" ( http://www.iraqiresistance.info ), oltre a terribili caricature di terroristi che festeggiano per la morte di americani: http://italy.indymedia.org/uploads/2004/04/latuff.jpg  e http://static.flickr.com/10/12371349_4a5f64fd29.jpg .

       

      L'UCOII è presente nella Consulta islamica, mi domando(anche a seguito di questa mia segnalazione)se non sia il caso di fare un'interrogazione parlamentare al Ministro dell'Interno on. Giuliano Amato, quantomeno per chiedergli se è a conoscenza che tramite un sito strettamente connesso all'UCOII(come ho già detto il sito http://www.islam-online.it è registrato a nome di Hamza Roberto Piccardo, Segretario Generale e Portavoce della stessa UCOII)vengano diffusi messaggi di incitamento al terrorismo ed all'odio.

      Mi chiedo, anche alla luce di quello che emerge dalla mia email se non sia il caso di chiedere al Ministro Amato di provvedere all'espulsione dell'UCOII dalla consulta per l'Islam italiano, sia perchè l'UCOII invita espressamente al terrorismo contro lo Stato d'Israele e sia perchè la consulta per l'Islam italiano dev'essere usata dai Musulmani moderati.

      Spero di averle fatto cosa gradita inviandole questo mio messaggio(nonostante la lunghezza), nel rinnovarle la mia stima ed il mio affetto, le invio i miei più cordiali e distinti saluti

      Davide
    Il tuo messaggio è stato inviato correttamente e verrà recapitato a breve ai destinatari.