Caricamento ...
Spiacenti, si è verificato un errore durante il caricamento del contenuto.
 

Espandi messaggi
  • Nazzareno Guglielmo Cipolla
    Prima dunavano lezziuni e currezziuni e pisuni comu ju chi stamu sulu imparannu, ma ssi tempi si sunu ghiuti pari.  Ppi lu menu, c ie azziuni ni la lista ora.
    Messaggio 1 di 2 , 17 giu 2009
      Prima dunavano lezziuni e currezziuni e pisuni comu ju chi stamu sulu imparannu, ma ssi tempi si sunu ghiuti pari.  Ppi lu menu, c'ie azziuni ni la lista ora.

    • Rosa Agathea
      Salutamu, Voscenza Abbinirica, n am accuntintari di chiddu ca passa u guvernu. Ahiu na puisia siciliana di cuntarivi. Fossi vi pò piàciri...  di Vincenzo De
      Messaggio 2 di 2 , 21 giu 2009
        Salutamu, Voscenza Abbinirica,
        n'am'accuntintari di chiddu ca passa u guvernu.
        Ahiu na puisia siciliana di cuntarivi. Fossi vi pò piàciri...
         
        • Dintra 'na conca sutta 'na muntagna
          'ntra dù ciumi, unu amaru e l'autru duci,
          cc'è un paiseddu ccu li strati 'n cruci
          e tanticchia di virdi a la campagna;
          'ntra ripa e ripa la terra siccagna
          di centu rarità frutti produci,
          di jornu fumichìa, di notti luci
          e 'ntra li 'nterni sò chianci e si vagna.

         

         (da Bellarrosa terra amurusa, Siculorum Gymnasium, 1929)

        di Vincenzo De Simone (1879 – 1942), poeta di Beddarrosa jutu a Milanu pi fari u dintista.


        Da: Nazzareno Guglielmo Cipolla <chitownkiduzzu@...>
        A: Linguasiciliana@yahoogroups.com
        Inviato: Giovedì 18 giugno 2009, 2:39:12
        Oggetto: [Linguasiciliana] (unknown)

        Prima dunavano lezziuni e currezziuni e pisuni comu ju chi stamu sulu imparannu, ma ssi tempi si sunu ghiuti pari.  Ppi lu menu, c'ie azziuni ni la lista ora.


      Il tuo messaggio è stato inviato correttamente e verrà recapitato a breve ai destinatari.