Caricamento ...
Spiacenti, si è verificato un errore durante il caricamento del contenuto.

10758Re: La Questione del NON

Espandi messaggi
  • pierxxx2000
    10 lug 2004
      Ciao,
      approfitto di un pò di calma mentre
      dopo la giornata passata ad insegnare...

      --- In mente@yahoogroups.com, "reyan76" <zio_tore@e...> ha scritto:
      > Salve,
      >
      > Vorrei sapere cosa ne pensate della questione del NON.
      > In tutti i libri che ho letto che trattano di ipnosi,
      > autoipnosi, pnl e in generale che parlano del subconscio,
      > si afferma che le affermazioni negative vengono capite
      > dalla mente in positivo, perchè, secondo questi libri il
      > cervello pensa sempre in positivo; per il subconscio il NON
      > non esiste.

      NON è esattamente in questi termini.
      Vedi sotto.

      > Si ma questo se è valido, lo è solo per il
      > subconscio perchè consciamente riusciamo a capire il
      > significato del NON. Se una persona a lungo andare, legge o
      > sente la stessa affermazione, oppure se la legge o sente
      > una sola volta, ma associata ad una fortissima emozione,
      > essa diventa un programma mentale, registrato per mezzo del
      > subconscio nella memoria a lungo termine, quindi anche se
      > riusciamo a capire consciamente il significato del NON, il
      > programma mentale è più forte e ci condiziona di
      > conseguenza.
      >
      > Ma io mi chiedo e proprio vero che il subconscio non
      > capisce il NON, come si fa a dimostrarlo?

      Ci sono 2 problemi in questo discorso.

      Innanzitutto non esiste un conscio/subconscio,
      sono SOLO parte di un MODELLO di spiegazione
      di come funzionano le persone.

      Essendo un modello è imperfetto, suscettibile
      di critiche e migliorabile.

      Dato che non esiste un "subconscio" (non lo puoi
      toccare, nè definire con precisione essendoci diverse
      teorie... che rimangono TEORIE) bisogna prendere in
      considerazione che la storia del NON è spiegata
      attraverso un MODELLO (ripeto... MODELLO diverso da REALTA')
      che sostiene che, al fine di percepire una negazione,
      il cervello deve PRIMA crearne una rappresentazione
      e poi NEGARLA.

      Insomma.... sei tu che gli INSEGNI che esiste
      una opzione, di cui magari prima la persona IGNORAVA
      assolutamente l'esistenza o la possibilità.

      > Per sostenere se il subconscio capisce o meno il NON gli
      > autori dei vari libri fanno il classico es.
      >
      > "Adesso vi raccomando NON pensate a quella scimmietta, si
      > proprio quella scimmietta con il capellino rosso; scommetto
      > che tutti avete pensato ad una scimmietta con il capellino
      > rosso, anche se vi avevo detto di non pensarla, questo
      > perchè noi pensiamo sempre in positivo".
      >
      > Secondo me questo non basta a dimostrare che noi pensiamo
      > sempre in positivo, dimostra semmai che il cervello pensa
      > in continuazione (lavora anche mentre dormiamo) e lo fa
      > principalmente per immagini.

      Se lo rileggi alla luce di quanto scritto prima
      è ancora più facile da spiegare....

      > Inoltre pensate ai 10 comandamenti della Tavole della Legge
      > sono tutti negativi:
      > Non uccidere
      > Non desiderare la donna d'altri
      >
      > etc.
      >
      > Possibile che Dio ci abbia dato delle leggi al negativo
      > sapendo che le avremmo memorizzate in positivo, e quindi
      > non uccidere diventa uccidere, non desiderare la donna
      > d'altri diventa desiderare la donna d'altri (cosa che
      > faccio volentieri).

      Innanzitutto Dio a me non ha dato nulla :-)

      Poi, se ci tiene davvero a me, potrebbe usare dei rappresentanti
      più simpatici o dirmi direttamente le cose in faccia :-))

      Prima che lo scriva qualcun'altro lo metto
      io e chiudo il thread religioso ;-))

      Ad ogni modo ti invito (ed invito tutti) a fare una ricerca
      negli archivi PRIMA di porre domande "generiche".

      Mente ha MOLTI anni e quindi, con buona probabilità,
      qualcuno negli anni passati avrà posto una domanda simile.

      Personalmente sarà la decima volta che rispondo a questa
      storia del "non" sulle varie liste!

      Pier
      ACME Comunicazione, Formazione, Coaching
      www.ACMEformazione.it
    • Visualizza tutti i 6 messaggi in questo argomento