Caricamento ...
Spiacenti, si è verificato un errore durante il caricamento del contenuto.

2935Re: [mente] Re: timidezza

Espandi messaggi
  • Vinny
    26 apr 2001
      Dici che lo hai fatto per prevenire, MA, di fatto,
      hai informato 450 persone dell'esistenza di un farmaco di cui
      ben pochi ne conoscevano l'esistenza....

      Questo è vero. Ora ti spiego però il mio ragionamento...
      Conoscevo il farmaco e mi sono chiesto se dovevo starmene zitto o rischiare
      di informare altra gente. Qual'era il male minore? Fidarsi del buonsenso
      altrui o non mettere tutti a conoscenza di una potenziale minaccia per
      chiunque? Ardua scelta per me...
      Alla fine ho optato per scriverlo.
      Ora mi chiedo che vespaio potrei aver sollevato, ma se non ne avessi parlato
      adesso saprei di non essere stato sincero ad una richiesta. Certo, potevo
      non dirlo, anche perchè mi veniva chiesta una soluzione al problema, non
      come evitarlo...ecco, a questo non avevo pensato! Adesso che mi ci fai
      riflettere si...è come se avessi detto di non bere per sentirsi disinibiti,
      è la stessa cosa :-) Ho voluto prendere delle precauzioni su qualcosa che
      ancora doveva accadere.
      Ma quando scrivevo pensavo di dare un aiuto a colui che ne fosse venuto a
      conoscenza in futuro, e a quanto pare ho sbagliato.
      Mi consolo che la mail che ho scritto è servita a me in prima persona. Io
      amo imparare e una delle ultime cose che ho imparato (purtroppo e per
      fortuna!) è che mi interessa migliorare anche a prezzo di cambiare o
      ritrattare le mie convinzioni (e non solo, si perdono le ragazze, si fanno
      cazzate, ecc. il prezzo a volte è molto alto, ma non demordo lo stesso).
      Molte volte ho portato avanti discussioni basate su concetti errati e mi
      adoperavo per sostenere le mie idee, ma ora non più. Tu dici di avermi
      bastonato ma la cosa non è per me una bastonata.
      Certe volte le conseguenze di quello che uno fa o dice sono irrevocabili,
      irreparabili, e quello che ho scritto è irreparabile. Che dire? Dico che
      prima di scrivere qualcosa ci penso mille volte, non a caso posto molto
      poco, perchè spesso non mi ritengo in grado di dare dei validi consigli, e
      adesso so che ci devo pensare 1001 volte.

      Secondi te è più forte il "non fatelo" oppure
      la curiosità che hai creato??

      La curiosità...

      Comunque qualsiasi persona cerchi di vincere la sua timidezza
      con additivi esterni (dal bicchiere di vino in più fino agli psicofarmaci)

      ecco, appunto!

      ha totalmente sbagliato strada.. la nostra mente è molto più potente,
      magari si riuscisse a creare una assuefazione al suo uso!!! ;-))
      Molti problemi non ci sarebbero ;-))

      :-))
      Certo. Forse è questo che dovrei controllare; ho troppo slancio nel
      consigliare dati i risultati che ottengo io...non so se mi sono spiegato
      bene...

      Un abbraccio Pier!!
      :-))
    • Visualizza tutti i 27 messaggi in questo argomento