Caricamento ...
Spiacenti, si è verificato un errore durante il caricamento del contenuto.

5148Re: R: [mente] Bè che dire.....

Espandi messaggi
  • Vinny
    9 mar 2002
      >
      > Dai, Vinny, dillo a tutti....
      > ...anche perchè non mi ricordo cosa ti ho detto ;-)))
      >
      > Diciamo che il mio inconscio va abbastanza
      > per i cazzi suoi... ed io lo lascio fare ;-))


      bene! :-) e fallo fare....
      Ho già risposto a Claky, quindi ora la mia risposta è in lista. Volevo solo
      dire che non mi è stato possibile rispondere prima perchè ero all'ospedale
      (un intervento che ho fatto anche a ottobre circa per il quale ho saltato il
      corso precedente. Stavolta infatti ci sono stato dentro per un pelo!).
      Cmq, come ho detto Claky, non sono del tutto sicuro che quella frase abbia
      lo stesso effetto anche sugli altri, anzi, ne dubito fortemente. La
      questione secondo me va vista sotto quest'ottica:
      (si vede che sono uno sporco visivo :-D)
      Allora... io stavo pensando all'autostima in quel momento, a quello che
      avevo sentito a riguardo e a quello che la timidezza in se fa fare alla
      gente (mi pare in fatti che se ne stesse anche parlando a tavola). Quindi il
      mio dialogo interno mi suggeriva di non fare nulla per risultare timido o
      con scarsa autostima (che poi sono la stessa cosa...). In quel preciso
      frangente mi hai detto quella frase aproposito di un pezzo di pizza che non
      volevo e la cameriera mi stava mettendo sul piatto lo stesso. Bè mi sono
      incazzato a morte con me stesso! Sapevo che se non l'avrei mangiata tu
      avresti potuto notare la cosa (sempre il solito dialogo interno...) e magari
      avresti potuto fare mille considerazioni a riguardo (una sega mentale
      paurosa!!) ma alla fine mi sono detto che sono solo i fatti a contare,
      quindi, non l'avrei mangiata.
      E' difficile da spegare, e mi rendo conto solo dopo il corso di quante cose
      siano impossibili da imparare via mail. molti, tra i quali me, possono
      pensare che essere degli autodidatti sia buono...ma come dissi allo zio, non
      è sempre vero. Una base, un punto di partenza, delle conoscenza "dal vivo"
      ci vogliono, anche per chiarire certi punti (magari bastano poche cose,
      stronzate...ricordi il mio problema con le sottomodalità? ... sono bastati
      2-3 esempi...ma dal vivo!!! Via mail credoche non ci sarei mai arrivato!! ),
      che spesso sembrano ovvi e facili, e per questo vengono completamente presi
      per verità o cose scontate.
      Come si fa a sapere se si sta visulizzando correttamente? nessun libro ci
      entra nella testa....cmq, mi sto allargando sempre troppo... :-) come dice
      semrpe Ferrara... :-DDD

      P.S.
      Ma come si fa a scrivere nelle lista "cambiaredivertendosi"? ho scritto 2
      msg che non sono mai apparsi....mah....
    • Visualizza tutti i 2 messaggi in questo argomento