Caricamento ...
Spiacenti, si è verificato un errore durante il caricamento del contenuto.

5861Re: [mente] la musica

Espandi messaggi
  • Vinny pennywise
    23 giu 2002
      Qualcuno l'ha già fatto: Lozanov è un bulgaro che ha inventato la
      Suggestopedia, ossia un metodo per apprendere le lingue straniere in metà
      tempo. Funziona così: ti fanno sdraiare su una chaise longue e tu ascolti
      l'insegnante che recita un lungo dialogo in lingua accompagnato da un brano
      di musica barocca in sottofondo. Queste performance si chiamano "concerti"
      e sono di due tipi, "attivo" e "passivo". (Se vuoi saperne di più, just
      ask!)

      Vorei imparare l'inglese definitivamente. Mi sai dire di più su come dovrei
      procedere? Tieni conto che lo conosco già, lo leggo bene, ma non riesco
      ancora a vedermi un film in lingua originale...


      Pensa che la Suggestopedia sta facendo furore negli States dove è stata
      ribattezzata: Superteaching, Brain-based learning, Brain-friendly learning,
      nonché associalta alla PNL!... Puoi quindi essere soddisfatto della tua
      intuizione *musicale*: ci hai azzeccato! La musica è un toccasana per il
      cervello.

      Bene. Allora vorrei aggiungere anche qualcos'altro; secondo me non è detto
      che una musica vada bene per tutti, ma ognuno può avere delle risposte
      diverse ad una stessa musica. Naturalmente scoltando diversi CD di musica
      new-age, elettronicia, ecc. che ho io, la risposta evidente che si può
      generare in tutti, o quasi, i soggetti che la ascoltano è quella di
      rilassarsi. Ma non sempre è così; infatti esistono i "gusti musicali". C'è
      chi è attratto dal rock, chi dal metal, chi dala classica, chi dalla
      techno...sono gusti personali che secondo me non vanno trascurati, in quanto
      tenendone conto si potrebbe studiare una musica particolare per ogni singolo
      individuo a seconda del risultato che si vuole ottenere.
      Ad esempio io sono creativo al massimo (mentre scrivo racconti ad esempio)
      ascoltando musica Noir. Certi miei amici -amiche non la possono nemmeno
      sentire perchè gli mette troppa suggestione, e per me è invece il contrario!
      Procedendo con il discorso ho anche provato a scoprire cosa lega la gente a
      preferire certi generi piuttosto che altri. Bè, ho scoperto che dipende da
      quello che si cerca nella musica. C'è gente che cerca uno stimolo in più,
      qualcosa che rievochi tempi del proprio passato e glieli faccia rivivere
      come avrebbe voluto; altri invece vedono nella musica un "luogo" dove
      scomparire, estraniarsi da tutto, sentirsi soli con l'universo; altri ancora
      sentono la musica come un'esplodere di energia; ecc.
      E' dunque ciò che si vuole che la musica rappresenti per noi a determinare
      il nostro gusto musicale...che non a caso, ho osservato, cambia nel corso
      della vita. Infatti ciò che ci piaceva 10 anni fa, non è necessariamento lo
      stesso di adesso.



      P.S.Infatti i fessi ascoltano Gigi D'Alessio ;-))

      non so chi sia...conosco vasco rossi, e pochi altri. Il resto della musica
      che ascolto io non è quasi mai "cantata" :-))

      ciao!
    • Visualizza tutti i 7 messaggi in questo argomento