Caricamento ...
Spiacenti, si è verificato un errore durante il caricamento del contenuto.

7526R: [mente] affrontare i bulli

Espandi messaggi
  • Fauno
    14 mag 2003
      ----- Original Message -----
      From: delma <topus@...>
      To: <mente@yahoogroups.com>
      Sent: Tuesday, May 13, 2003 12:20 PM
      Subject: [mente] affrontare i bulli



      nella mia esistenza di ciclista urbano e pedone mi trovo molto spesso a far
      valere i miei diritti di transito nei confronti dell'arroganza e stupidita'
      degli automobilisti.

      mio padre dice
      "sulla strada non vale la pena di discutere..
      non sai chi esce da quell'abitacolo..
      basta che una testa calda abbia un cacciavite li vicino,
      esce e ti buca.."

      e' cosi' improbabile?
      ad un mio ex-collega ricercatore,
      un camionista ha chiuso il veicolo con una manovra da film,
      perche' gli ha lampeggiato cogli abbaglianti.
      e' sceso con una pistola in mano nascosta dietro la schiena
      (e se non ce l'aveva poco ne cale..)
      e gli e' sclerato addosso per un quarto d'ora
      :-((

      vediamone i vantaggi..
      nemmeno loro sanno chi sei tu..
      se riesci a convincerli che sei piu' pazzo e pericoloso di loro, hai vinto..
      ma se qualcuno e' abbastanza pazzo da "vedere" il bluff, sono..
      com'e' la parola tecnica della PNL e dell'HNL???
      ah, si.. sono CAZZI !!! ;-))

      finora non ho ancora avuto conseguenze fisiche, credo soprattutto per la
      mia capacita' di spezzare i frame dei tamarri con propensione alla violenza

      gli ubriachi ti spezzano le gambe prima che tu riesca ad avvicinarti alla
      loro cornice ;-))

      (ad es. l'altro giorno, 500 gialla totalmente su pista ciclabile, mi fermo
      a un millimetro dal paraurti, il tamarro scende, mi viene a un palmo dal
      viso "chiama pure la polizia, prendi la targa, io ti spacco, ti brucio..." -

      ..ti mangio ti cago e poi ti uccido :-)))

      senza distogliere lo sguardo dai suoi occhi, o meglio dai suoi
      tarrocchiali a specchio


      se vuoi spezzare un frame, pessima scelta..
      in questo modo SEI NEL SUO FRAME..
      stai rispondendo alla sua sfida.,..
      in realta' sei tu che stai "vedendo il bluff" e va bene..
      ma se lui avesse voluto agredirti, cosi' avresti peggiorato la situazione..

      guardarsi negli occhi e' SFIDA
      se uno dei due non abbassa lo sguardo di solito si arriva allo scontro
      fisico


      "non mi pare che ci conosciamo, mi dia del lei per
      favore",

      io ti sputavo in faccia, ;-)))
      scherzo, ottimo..

      insomma un minutino dopo la 500 gialla e' arretrata di un buon
      metro per poter girare fuori dalla pista, e con la 'ddonna' a bordo, un
      onore distrutto!).

      non sai quello che le avra' raccontato.. :-))
      e lei, per stare con uno cosi', probabilmente e' disposta a credergli


      comunque, a parte casi come questo in cui mi sono veramente un po' cagato
      sotto, anche e soprattutto quando la controparte ha l'apparenza di un
      affermato professionista o di una pasciuta casalinga la conseguenza e' che
      durante e per diversi minuti dopo l'episodio sono colto da un tremore
      diffuso non indifferente,

      e' L'ADRENALINA
      il tuo corpo si prepara all'aggressione, ed e' un BENE
      almeno i tuoi muscoli saranno pronti a SCAPPARE non appena la situazione si
      fa critica..

      FOSSI IN TE NON CERCHEREI DI INIBIRLA...

      la cui origine mi sembra vada trovata nel fatto
      che nonostante alcune decadi di vita in questo paese continua a essermi
      totalmente incomprensibile un comportamento arrogante nella consapevolezza
      del proprio torto e nei confronti di una controparte debole.

      si chiama semplicemente CACARELLA


      chiedo dunque qualche consiglio su qualche metodo per evitare di
      somatizzare la reazione di disgusto nei confronti di questi personaggi e
      dei loro comportamenti.

      oe', non fare tanto il figo ;-))
      finora ti ho seguito perfettamente d'accordo,
      ma ricorda che se hai questa reazione,
      sei come loro...
      un essere umano..
      i cui progenitori erano pelosi e amavano le banane ;-)

      e forse con questo assioma anche loro proveranno un po' di simpatia per
      te...

      le mie regole sulla strada sono due:
      1) se loro sono imbottigliati e MAI E POI MAI scenderebbero, ne sono sicuro

      li faccio incazzare ancora di piu',
      comportandomi come quelle mezze checche, un po' imbranati, che ti guardano
      con aria di superiorita,
      magari ti danno dello stronzo,
      e ti fanno capirre che loro hanno ragione..
      almeno non mi arrabbio solo io:-)))

      2) se accennano a scendere...

      li' do sfogo al mio istinto e all'inventiva..
      * scendo anch'io *
      poi, immaginatevi ognuna di queste situazioni, successe realmente
      (ma ci vogliono le palle, e aver fatto il fonico ai corsi di hack ;-)) )

      1) li guardo con lo sguardo tenero e innamorato di come si guarda la piu'
      provocante ragazza del mondo :-)
      (e quello si e' cagato sotto, il mio inconscio l'aveva capito.. )

      2) scendo e inizio a buttare per terra il mio giubbotto -(il tipo era
      veramente pericoloso, era un sacrificio necessario..)
      e a prenderlo a calci e pugni (il giubbotto!!), a morderlo, tenendo la
      distanza dal tizio e facendo finta che non esistesse) e gridando frasi senza
      senso
      (MAMMA NO!!!! NON PAPA' , NON SONO STATO IO, NO, AH, IL COLTELLOOOOOO)
      inginocchiandomi come se volessi piangere, poi tirarmi su ancora,
      e un bel ruggito catartico guardando lui e aggredendo oggetti inanimati
      quali alberi, ecc.
      (io ho trovato una rivista per terra, e prima che avessi finito di
      stracciarla il tizio ha dato un cenno di disprezzo ed e' tornato con troppa
      fretta sul mezzo.. si e' cagato addosso oh se si e' riempito le braghe..)

      3) entro con le tecniche imparate ai corsi nel personaggio del predicatore
      di johnny mnemonic
      e lo guardo come se stessi per fargli le cose piu' crudeli del mondo,
      dicendo pero' SOLO CON LE PAROLE
      (e non con il paraverbale) "non c'e' problema, possiamo metterci d'accordo"

      4) (se ci sono testimoni) tenendo la distanza, parlare a voce molto bassa
      dicendo che non c'e' problema,
      e quando si avvicina, urlare all'improvviso dicendo
      "EHI AMICO!! CALMA!! NON E' SUCCESSO NIENTE!! TI OFFRO UN CAFFE', MA CALMA!!
      AVETE VISTO TUTTI, MI STA MINACCIANDO!!!"

      quest'ultimo e' il modo per aver ragione, per legge, qualsiasi cosa succeda
      dopo..
      anche se gliele date voi ;-)))

      ciao
      Fauno


      PS tutte queste cose sono soluzioni ESTREME
      Io so difendermi...
      ma sebbene siano divertenti, sappiate che non servono per provocare
      ma possono essere la soluzione in situazioni critiche..

      di fronte ad un'arma,
      fosse anche una sbarra di ferro
      SCAPPATE!!!!
    • Visualizza tutti i 4 messaggi in questo argomento