Caricamento ...
Spiacenti, si è verificato un errore durante il caricamento del contenuto.
 

Nuovo, introduzione e lettura veloce

Espandi messaggi
  • dnakiller
    Un saluto a tutti, sono una new entry di questa mailng list. Mi chiamo Gabriele, sono di Roma ed ho appena finito l università. Cosa ci faccio qui? Mah...
    Messaggio 1 di 6 , 16 apr 2004

      Un saluto a tutti, sono una new entry di questa mailng list.

      Mi chiamo Gabriele, sono di Roma ed ho appena finito l'università.

       

      Cosa ci faccio qui? Mah... passavo da queste parti...

      In realtà tre giorni fa, stavo prendendo nota di una marea di cose che volevo leggere e disperandomi della quantità (e del poco tempo... quello non c'è mai, neanche quando è abbondante... anche perchè quando potrei fare qualcosa, purtroppo sono occupato a non farla e quindi NON HO TEMPO :) ) mi è tornato in mente un testo che ho letto per la tesi e mi è tornato in mente che lo scrittore ocnsigliava (già vari anni fa) di imparare le tecniche di lettura veloce.

      Mi sono messo, quindi, alla ricerca di notizie sulle suddette tecniche, ma ho trovato un'infinità di corsi di altrettante società che si definiscono le prime e migliori (ed ho iniziato a pensare che i podi ufficiali della pnl siano veramente grossi...! :).

      Cercando cercando ho capito solo una cosa: che ho scoperto tante altre cose che vorrei imparare a conoscere... come questa magica pnl, che conoscevo solo di nome (ma leggendo la definizione dello Zio Hack, essendo la pnl solo un nome, ho capito che ne sapevo già abbastanza :) ...).

      In ogni caso ho fatto sta pensata storica: imparo prima le tecniche di lettura veloce e poi mi tuffo nella conoscienza.

       

      Questo piano geniale per la conquista del mondo però mi porta ad alcune domande:

       

      1) Secondo voi è un ragionamento sensato, imparare prima queste tecniche e poi utilizzarle ed esercitarmi proprio per imparare altro?

       

      2) Queste tecniche mantengono le loro promesse? Ossia, posso realmente imparare a Leggere 2000 parole al minuto e capirci qualcosa?

       

      3) Esistono buoni testi su queste tecniche? Potrei implementare con un corso... ma esistono corsi migliori di altri? o meglio ancora: esistono corsi efficaci?

       

      4) Si possono imparare queste tecniche da un libro (ovviamente seguendo esercizi ed esericziaboli vari)?

       

      Bene...

      Dopo queste domande, ne avrei molte altre, ma andiamo per passetti. Non vorrei farmi odiare al primo messaggio e dato che non ho mai seguito nessun corso di Gestione, Negoziazzione e Strategia Militare, sarei anche a rischio.

       

      Portandomi proprio all'orlo del baratro faccio un'ultima domanda (sfruttando la conoscenza della sarta baratrea):

      Ho già preso visione dei testi consigliati. Non ho problemi con l'inglese ma vorrei iniziare con l'italiano (forse quando avrò acquisito una maggiore sicurezza nelle mie capacità mi trasferirò in inghilterra ed imparerò ad aver paura di non capire più i testi in italiano :) ahahah) ed ho già controllato quali testi posso reperire in italiano di robbins e bandler; ma anche seguendo la regola: leggi prima i più recenti e vai a ritroso...

      quale leggo per primo? quale è il più pratico? quale è il più chiaro (nel senso: quale richiede una minor quantità di pre requisiti)? Insomma: quale è il migliore per iniziare, per introdursi, farsi un'idea e favorire l'avanzamento successivo?

       

       

      OHHHHHHHHHH! mi sento meglio...

       

      CIAAAAAAAAAAAAAAAAAOOOOOOOOOOOOOOO A TUTTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

       

      p.s. per lo zio Hack: ho visto vari siti sull'argomento, ma il tuo m'ha catturato; avrei potuto continuare la ricerca (volevo trovare online qualcosa di usabile e veloce) eppure mi sono fermato... quando ho ragionato su questo, ho capito che non potevi che dire il vero... ed ho deciso di approfondire l'argomento...

       

      p.p.s. Viva Zucker - Abrahms :)

    • Carmelo Spiccia
      ... Benvenuto Gabriele!!! ... Imparare le tecniche di lettura veloce SI . Utilizzarle per imparare altre tecniche NO. Quando leggi un libro di formazione e
      Messaggio 2 di 6 , 18 apr 2004
        > Un saluto a tutti, sono una new entry di questa mailng list.
        > Mi chiamo Gabriele, sono di Roma ed ho appena finito l'università.

        Benvenuto Gabriele!!!

        > 1) Secondo voi è un ragionamento sensato, imparare prima queste
        > tecniche e poi utilizzarle ed esercitarmi proprio per imparare altro?

        Imparare le tecniche di lettura veloce SI'.
        Utilizzarle per imparare altre tecniche NO.
        Quando leggi un libro di formazione e' FONDAMENTALE
        leggere una-due-dieci pagine, FERMARSI a riflettere,
        trovare una APPLICAZIONE
        e mettere in PRATICA quello che si e' letto.
        Quando hai fatto tue quelle tecniche allora prosegui.
        L'errore piu' comune e' quello di leggere 1000 libri
        ed applicare lo 0,1%. Io l'ho commesso e ne ho ottenuto
        solo UNA GRANDE CONFUSIONE.
        Ricorda sempre che l'importante NON e' SAPERE
        ma SAPER FARE.
        Questa e' la differenza tra INFORMARSI e FORMARSI.

        > 2) Queste tecniche mantengono le loro promesse? Ossia, posso
        > realmente imparare a Leggere 2000 parole al minuto e capirci qualcosa?

        Sicuro che puoi! ...ma con tanto ESERCIZIO!
        Facendo venti minuti di esercizio quotidiano per un mese
        arrivi sicuramente a leggere 400 parole al minuto.
        Alcuni conseguono risultati in modo piu' rapido di altri,
        ovvero facendo meno esercizio.
        Se rientri in quella categoria di persone sei molto avvantaggiato!

        > 3) Esistono buoni testi su queste tecniche?

        Credo di si', ma personalmente non ne ho letti
        perche' io ho fatto direttamente un corso.

        > Potrei implementare con un corso...
        > ma esistono corsi migliori di altri?
        > o meglio ancora: esistono corsi efficaci?

        Come in tutti i corsi, certamente ne esistono
        di migliori e di peggiori.
        Esistono poi i corsi clone: quelli che hanno
        la stessa durata, lo stesso costo e si dicono
        pure le stesse cose. Cambia solo la societa'
        e il nome del corso, ma sono tutti corsi di
        "Apprendimento efficace" di pari livello.
        Se decidi di fare un corso, tieni sempre a
        mente che NON E' una BACCHETTA
        MAGICA. Il vero corso inizia il GIORNO
        DOPO il corso stesso, quando dovrai applicare
        quelle tecniche QUOTIDIANAMENTE e farle tue.

        > 4) Si possono imparare queste tecniche da un libro
        > (ovviamente seguendo esercizi ed esericziaboli vari)?

        Penso di si'. C'e' chi ci riesce, ma come ti ho gia
        detto, avendo io fatto un corso, non ho un'esperienza
        personale in merito.

        > Ho già preso visione dei testi consigliati.
        > Non ho problemi con l'inglese ma vorrei iniziare con l'italiano

        Secondo me e' un'ottima idea.
        Attento pero' alle cattive traduzioni!

        > quale leggo per primo? quale è il più pratico? quale è il più chiaro
        > (nel senso: quale richiede una minor quantità di pre requisiti)?
        > Insomma: quale è il migliore per iniziare, per introdursi, farsi un'idea
        > e favorire l'avanzamento successivo?

        ALT!
        La PNL e' molto vasta.
        Aiutaci a capire:
        Vuoi un'idea generale o ti interessa qualcosa in particolare?
        Vuoi un libro pratico... ma dove vorresti applicare quello che hai letto?

        Ciao, Carmelo.
      • dnakiller
        Ciao... Intanto ti ringrazio infinitamente per le esaurienti risposte e per il benvenuto. ... Leggendo sul sito e sulla mailng capiso perchè mi fai questa
        Messaggio 3 di 6 , 18 apr 2004

          Ciao...

          Intanto ti ringrazio infinitamente per le esaurienti risposte e per il benvenuto.

           


          >> quale leggo per primo? quale è il più pratico? quale è il più
          >> chiaro (nel senso: quale richiede una minor quantità di pre
          >> requisiti)? Insomma: quale è il migliore per iniziare, per
          >> introdursi, farsi un'idea e favorire l'avanzamento successivo?
          >>
          >
          > ALT!
          > La PNL e' molto vasta.
          > Aiutaci a capire:
          > Vuoi un'idea generale o ti interessa qualcosa in particolare? Vuoi
          > un libro pratico... ma dove vorresti applicare quello che hai letto?
          >
          > Ciao, Carmelo.

          Leggendo sul sito e sulla mailng capiso perchè mi fai questa domanda. Purtroppo io non conosco la pnl e quindi  la domanda "vuoi un'idea generale?" è una domanda davvero complessa.

           

          devo dire che quando decido di andare in profondità in qualcosa, penetro veramente. Sono molto testardo e determinato, quando voglio. Ma qui il punto è che: sono stato attratto da quel che ho letto, ma non so veramente di cosa stiamo parlando. Capisco che è una cosa interessante, ma non so dire se cerco qualcosa di particolare, perchè non conosco i particolari (o meglio: io so cosa cerco, ma in questo nuovo ambito non so come chiederlo).

           

          All'università ho fatto un corso con il prof. Carlo Bandiera. Nonostante il suo fosse un utile ed interessante corso... in parte sulla comunicazione interpersonale ed in parte sulla (rispettando il nome del corso, anche se non è veramente una descrizione esauriente) "gestione dell'informazione aziendale", io e molti altri studenti ci siamo fatti una domanda: è giusto comunicare utilizzando determinate tecniche? Le risposte dipendono dal modo e le finalità con cui si usano. Sono d'accordo, ad esempio, quando lo Zio Hack scrive "Uno dei presupposti della comunicazione è che qualsiasi interazione abbiamo con una persona cambia il modo in cui questa ci considera. Quindi comunque “manipoliamo” una persona quando comunichiamo con lei. Questo che lo vogliamo oppure no!". Trovo giusto quindi concludere: allora perchè non imparare a comunicare meglio, finalizzando bene questa comunicazione?

          Fin qui tutti d'accordo. Quando feci quel corso però ho avuto l'impressione che queste tecniche (mi riferisco a quelle di cui ho sentito parlare in aula dal prof) lasciano una patina di non completa sincerità. Si capiva che esistendo la tecnica (perdonatemi se uso termini poco appropriati ma: non sono un esperto e sta notte ho dormito veramente poco), potesse essere la tecnica a dominare l'azione, sotto la volontà del comunicatore. Mi spiego meglio: lo zio ha parlato della seduzione come un coinvolgimento di 2 persone; la donna o l'uomo sedotto ottiene "ciò che vogliono" (felicità, allegria, soddisfazione etc). Quando feci il corso invece si parlava di stimolare una reazione nell'altra persona, di provocare una "scintilla emotiva"... che non è la stessa cosa. Io, infatti posso provocare una reazione anche senza essere coinvolto e questo mi ha subito fatto immaginare un'ipotetico futuro nel quale mi chiedo: "questa persona, realmente, perchè sta con me?".

          Spero di essermi sufficientemente spiegato e concludo questo punto. La risposta alla domanda: vuoi un'idea generale?

          Chiaro che si, ma con questo non voglio dire che voglio SOLO un'idea generale.

           

          Dove vorrei applicare quello che posso imparare?

          Beh in molte cose. Io non mi ritengo uno scemo e non credo di avere neanche scarsa fiducia in me, ma so che sono una persona estremamente disordinata mentalmente; tento costantemente di migliorare, di progredire; adoro il contato con il prossimo e adoro poter capire gli altri.. non di meno, mi piace sperimentare modi per farmi capire meglio (ho anche insegnato all'università, come esrcitatore ed in corsi esterni... mi è piaciuto da impazzire, perchè dovevo far capire ad altre persone cose che fino a 5 minuti prima non erano neanche nelle loro fantasie... trovare la migliore modalità per cui l'informazione che è in me, passi ad altre persone). Di conseguenza mi interessa anche il corso di seduzione.

          Insomma, mi piacerebbe capire meglio come funziono io :) come funzionano gli altri e come apprendere da me e dagli altri. Nonchè come tenere un miglior rapporto con altri, gestendo adeguatamente una comunicazione efficace..

           

          Ho chiesto la luna? o sono proprio partito per la tangente?

          Non lo chiedo di certo con un tocco di bacchetta... queste curiosità non mi sono venute leggendo sul sito... io sono sempre stato curioso come un macaco e sempre orientato a comprendere e sperimentare... quindi trovare un ambiente nel quale potermi "sfogare" (passatemi il termine) è una manna...

           

          però ora che ti rispondo riguardo a: dove vuoi sperimentare?

          eheheheheheh :)

           

          Mannaggia quanto scrivo :)

          Ciao ciao...

        • Carmelo Spiccia
          ... Per avere dei buoni rapporti interpersonali e comunicare efficacemente ti consiglio innanzitutto questo libro: Dale Carnegie - Come trattare gli altri e
          Messaggio 4 di 6 , 19 apr 2004
            > Insomma, mi piacerebbe capire meglio come funziono io :)
            > come funzionano gli altri e come apprendere da me e dagli altri.
            > Nonchè come tenere un miglior rapporto con altri, gestendo
            > adeguatamente una comunicazione efficace..

            Per avere dei buoni rapporti interpersonali e comunicare
            efficacemente ti consiglio innanzitutto questo libro:
            Dale Carnegie - Come trattare gli altri e farseli amici - Bompiani

            Per la PNL invece ti consiglio questi libri:
            Anthony Robbins - Come ottenere il meglio da se e dagli altri - Bompiani
            Guido Granchi, Fabrizio Pirovano - PNL Comunicare per vendere - De Vecchi

            Sono tutti e tre molto DENSI di informazioni.
            Leggili molto LENTAMENTE,
            RIFLETTICI
            e metti in PRATICA.

            Ciao, Carmelo ^_^
          • Poeta d'Azione
            Dale Carnegie - Come trattare gli altri e farseli amici - Bompiani Anthony Robbins - Come ottenere il meglio da se e dagli altri - Bompiani Questi due li ho
            Messaggio 5 di 6 , 20 apr 2004
              Dale Carnegie - Come trattare gli altri e farseli amici - Bompiani
              Anthony Robbins - Come ottenere il meglio da se e dagli altri - Bompiani
              Questi due li ho trovati certamente validi e interessanti...

              Guido Granchi, Fabrizio Pirovano - PNL Comunicare per vendere - De Vecchi
              Ho preso anche questo, ma oltre ad averlo trovato noioso, ripetitivo,
              meccanico, non fa altro che ripetere cose presenti in tanti altri libri di
              pnl scritti in modo più semplice e chiaro. Inotre per la vendita a mio
              parere serve a poco. Perchè non ci sono dentro le tecniche basilari e
              "classiche" della vendita. Senza consocere quelle non si va lontano secondo
              me. Inoltre ho l'mpressione che il volume sia stato compilato come manuale
              di qualche corso dal vivo da fare seguiti passo passo dal trainer e mancando
              tale supporto... Ccomunque il mio giudizio è parziale, perchè delle 191
              pagine del volume ne ho lette solo120. Che l'oro si trovi proprio alla fine
              chissà... Quando ho tempo e maggiore tolleranza alla noia e alla sofferenza
              ;-) forse lo finirò.

              Saluti,
              Poeta s'Azione
            • dnakiller
              Grazie mille a te e agli altri che mi hanno consigliato le letture... Una curiosità... Non avevo fatto caso che il pluri consigliato Robbins ha anche recitato
              Messaggio 6 di 6 , 20 apr 2004

                Grazie mille a te e agli altri che mi hanno consigliato le letture...

                 

                Una curiosità...

                Non avevo fatto caso che il pluri consigliato Robbins ha anche recitato in un film: "Amore a prima svista" dei fratelli Farrelly (quelli di tutti pazzi per mary) con Jack Black e gwyneth paltrow (no non sono un mostro di memoria, ne conosco le tecniche di memorizzazione... so dove cercare ed ho visto il film... per altro la mia memoria è una pippa immonda :) )

                Vorrei capire meglio, perchè un personaggio così citato della pnl si presta a fare un ruolo nel quale l'immagine della pnl e la propria vengono presentate come quella Bachetta magica di cui mi si diceva di diffidare.

                Mi ha molto divertito scoprire che è lui in carne ed ossa a fare la parte di questo ipno mago che trasforma la vita del protagonista e personalmente c'ho visto tanta autoironia ed apprezzo questi divagamenti comici.

                Ma secondo voi perchè si è prestato a questa farsa che poteva rischiare di smontare l'immagine della pnl agli occhi di chi non la conosce (tipo me)?

                 

                Soldi?

                Popolarità (mi pare non mancargli)?

                C'è, nell'autoironia, una risposta più favorevole delle persone nei confronti della pnl?

                 

                 

                Insomma poteva dire: no no, il mio è un lavoro serio, io non do un colpetto sulla fronte delle persone e gli cambio la vita e la percezione. Non mi presto ad una messa in scena che derida il mio lavoro... (ma sono contento che nnon l'abbia fatto)

                 

                Cosa mi dite?

                Sono curioso di sentire le vostre risposte perchè, potrei capire meglio anche come è vista la pnl "dall'interno".

                 

                Gabriele



                Su Tue, 20 Apr 2004 10:30:48 +0200, Poeta d'Azione ha scritto:
                >     Dale Carnegie - Come trattare gli altri e farseli amici -
                > Bompiani     Anthony Robbins - Come ottenere il meglio da se e
                > dagli altri - Bompiani Questi due li ho trovati certamente validi e
                > interessanti...
                >
                > Guido Granchi, Fabrizio Pirovano - PNL Comunicare per vendere - De
                > Vecchi     Ho preso anche questo, ma oltre ad averlo trovato
                > noioso, ripetitivo, meccanico, non fa altro che ripetere cose
                > presenti in tanti altri libri di pnl scritti in modo più semplice e
                > chiaro. Inotre per la vendita a mio parere serve a poco. Perchè non
                > ci sono dentro le tecniche basilari e "classiche" della vendita.
                > Senza consocere quelle non si va lontano secondo me. Inoltre ho
                > l'mpressione che il volume sia stato compilato come manuale di
                > qualche corso dal vivo da fare seguiti passo passo dal trainer e
                > mancando tale supporto... Ccomunque il mio giudizio è parziale,
                > perchè delle 191 pagine del volume ne ho lette solo120. Che l'oro
                > si trovi proprio alla fine chissà... Quando ho tempo e maggiore
                > tolleranza alla noia e alla sofferenza ;-) forse lo finirò.
                >
                > Saluti,
                > Poeta s'Azione
                >
                >
                > Video Sedurre Divertendosi il regalo più UTILE dell'anno!
                > http://www.migliorati.org/prodotti/VSD/VideoSD.htm
                >
                >
                > Yahoo! Gruppi - Sponsor
                >
                >
                > Collegamenti Yahoo! Gruppi
                >
                >
                > Per andare all'homepage del gruppo:
                > http://it.groups.yahoo.com/group/mente/
                >
                > Per annullare l'iscrizione al gruppo, scrivi a:
                > mente-unsubscribe@yahoogroups.com
                >
                > L'utilizzo da parte tua di Yahoo! Gruppi è soggetto alle Condizioni
                > Generali di Utilizzo del Servizio.

              Il tuo messaggio è stato inviato correttamente e verrà recapitato a breve ai destinatari.