Caricamento ...
Spiacenti, si è verificato un errore durante il caricamento del contenuto.
 

Perfect Pitch

Espandi messaggi
  • Nevio Zaninotto
    Potrebbe interessare a qualcuno della lista che si occupa di musica o lavora nel settore musicale didattico ecc., di tentare uno studio sull estrazione della
    Messaggio 1 di 12 , 1 ago 2003
      Potrebbe interessare a qualcuno della lista che si occupa di  musica o lavora nel settore musicale didattico ecc., di tentare uno studio sull'estrazione della strategia di quei musicisti particolarmente dotati che hanno L'orecchio assoluto(perfect Pich)? Da molto tempo ho la convinzione che si possa conquistare questa dote esercitamndosi come per l'orecchio relativo.
      C'è in commercio un metodo su questo argomento del solito americano che promette soddisfatti o rimborsati che ho acquistato qualche anno fà....qualcosina aiuta a capire,specialmente sull'attitudine nell'apprendere e qualcosa si intuisce ma credo che si possa fare qualcosa di meglio,con la PNL.
      Penso a Fauno in questo momento forse lui potrebbe capire i VANTAGGI di questa cosa.
      il sito americano dedicato all'eartraining e perfect pitch
       
      Un grosso saluto
      Nevio
    • Luca Molteni
      ... lavora nel settore musicale didattico ecc., di tentare uno studio sull estrazione della strategia di quei musicisti particolarmente dotati che hanno
      Messaggio 2 di 12 , 1 ago 2003
        >Potrebbe interessare a qualcuno della lista che si occupa di musica o
        lavora nel settore musicale didattico ecc., di tentare uno studio
        sull'estrazione della strategia >di quei musicisti particolarmente dotati
        che hanno L'orecchio assoluto(perfect Pich)? Da molto tempo ho la
        convinzione che si possa conquistare questa dote >esercitandosi come per
        l'orecchio relativo.

        Sono convinto della stessa cosa: mi ha aiutato molto il solfeggio cantato.

        >C'è in commercio un metodo su questo argomento del solito americano che
        promette soddisfatti o rimborsati che ho acquistato qualche anno
        fà....qualcosina aiuta >a capire,specialmente sull'attitudine
        nell'apprendere e qualcosa si intuisce ma credo che si possa fare qualcosa
        di meglio,con la PNL.

        Non capisco, hai acquistato il metodo, ma adesso non possiedi l'orecchio
        assoluto? :)) stando a cosa dice il sito dovresti essere già un mostro.

        >Penso a Fauno in questo momento forse lui potrebbe capire i VANTAGGI di
        questa cosa.

        Se vuoi la mia opinione, mi chiedo quanto possa servire averlo, dato che
        comunque si ottiene un buon orecchio già studiando normalmente. Citando dal
        sito

        >You'll sing any pitch -- anytime from memory!

        lo faccio già, sono miracolato? :)

        >You'll recognize exact tones and chords -- ALL BY EAR

        Anche qua, non posso giurarti di riuscire a capire "l'esatta intonazione",
        ma riconoscere gli accordi in maniera "relativa" è più che possibile, e
        posso dirti che ci riesce molta gente.

        Il punto principale è che non capisco come si potrebbe applicare la PNL a
        tutto questo. Qualche idea?
        L'unica applicazione che ho utilizzato finora è simulare una tastiera
        "immaginaria" dopo il rilassamento con cui comporre, studiare (io ad esempio
        lo faccio con la chitarra), oppure ricordarsi tutte le scale, ripassandole,
        sempre in "alfa".

        Ciao e fammi sapere!

        P.s. ora leggo che il sito promette anche di riuscire a "comporre la musica
        nella tua testa", posso giurarti che la maggiorparte dei musicisti lo fa, è
        una dote "chiavi in mano". :))
      • Simone
        ci ho già provato e funziona abbastanza bene, con l esercizio (pochissimo) riuscivo a riconoscere le note al volo o a cantarle... dovrebbe esserci un mio post
        Messaggio 3 di 12 , 1 ago 2003
          ci ho già provato e funziona abbastanza bene, con l'esercizio (pochissimo) riuscivo a riconoscere le note al volo o a cantarle...
          dovrebbe esserci un mio post di un paio di anni fa in cui parlavo con Fauno di queste cose... 
           
          Simone (ex-musicista, oramai ;-) )
          ----- Original Message -----
          Sent: Friday, August 01, 2003 2:59 PM
          Subject: [mente] Perfect Pitch

          Potrebbe interessare a qualcuno della lista che si occupa di  musica o lavora nel settore musicale didattico ecc., di tentare uno studio sull'estrazione della strategia di quei musicisti particolarmente dotati
        • Luca Molteni
          AAAAAAAAAAAAAspetta. :) ... segreto, Non penso proprio. :) ... brano senza ... eseguire il brano sul tuo strumento fin dal primo accordo già nella sua
          Messaggio 4 di 12 , 2 ago 2003
            AAAAAAAAAAAAAspetta. :)

            >A quanto pare sei proprio in possesso del dono di cui cerco di carpire il
            segreto,

            Non penso proprio. :)

            >quindi tu metti su un qualsiasi disco e sai subito dire la tonalita del
            brano senza
            >l'ausilio di nessun suono campione o strumento,e puoi dopo un pò di tempo
            eseguire il brano sul tuo strumento fin dal primo accordo già nella sua
            tonalità

            Azz, non mi pare di aver mai detto una cosa del genere: infatti mentre è
            molto facile riconoscere il "modo" della canzone, dato che si riconduce a
            sonorità tipiche, è difficile capire l'esatta frequenza con cui vibra la
            tonica, nonchè di dubbia utilità: basta infatti un secondo e mezzo per
            cercarla a casaccio sul tuo strumento :)
            Eseguire il brano sul tuo strumento sentendolo solo la prima volta è
            possibile.Ma a me è capitato solo con "fra martino campanaro" o con "la
            pubblicità della barilla" ,per dirla volgarmente :) Questo per dirti che è
            una dote che si acquisisce nel tempo, e migliora di giorno in giorno. Farlo
            con dei pezzi veramente complicati necessità di una esperienza che ha
            dell'incredibile :). Sono dell'idea infatti che tutta la musica si riconduce
            a forme già ripetute, avendo quindi una persona studiato tantissimo, può
            riprodurre ciò che ha sentito facilmente.

            >cantare una frase nell'esatta tonalità richiesta senza un suono di
            riferimento.?

            Anche questo, è una cosa che fa chiunque:
            Infatti le persone tendono a ricantare le canzoni che hanno sentito nella
            stessa tonalità in cui le hanno ascoltate, dato che conoscono solo quella :)
            Ho perfino incontrato gente che quando cambiavi tonalità diceva: ma no! è
            sbagliata, è così. ( e iniziava a cantarla nella tonalità di origine
            dicendo, soddisfatta.. ehhhh.) :-/

            >Se fai questo sei molto fortunato visto che qualche utilità penso ci possa
            essere in questo.

            Abbastanza, però serve solo nel campo della musica :)

            >Quindi tu come fai a sapere che quel suono che ascolti in quel dato
            >momento corrisponde esattamente ad un Db o se qualcuno ti chiede di cantare
            un Ab,senza >l'aiuto di uno strumento?

            Non lo so. :)

            Ho perso di vista l'argomento principale però: quali erano gli utilizzi
            della PNL che proponevi nel campo musicale?

            Ciao!!

            P.s. Non volevo proprio far capire questo dalla mia email precendente, e
            scusatemi se sono stato frainteso. Sarò felice di riguardarla parola per
            parola per rivedere le affermazioni ambigue.
          • delma
            On Sat, 2 Aug 2003 16:29:47 +0100, Luca Molteni ... beh, è questo che ti propone il sito! se non ti interessa, amici come prima! (a me
            Messaggio 5 di 12 , 2 ago 2003
              On Sat, 2 Aug 2003 16:29:47 +0100, Luca Molteni <Volothamp@...>
              wrote:

              > Azz, non mi pare di aver mai detto una cosa del genere: infatti mentre è
              > molto facile riconoscere il "modo" della canzone, dato che si riconduce a
              > sonorità tipiche, è difficile capire l'esatta frequenza con cui vibra la
              > tonica, nonchè di dubbia utilità: basta infatti un secondo e mezzo per
              > cercarla a casaccio sul tuo strumento :)

              beh, è questo che ti propone il sito! se non ti interessa, amici come
              prima!
              (a me interesserebbe molto!)
              quello che non capisco è come mai per l'orecchio assoluto bastano 5 cd, per
              l'orecchio relativo ce ne vogliono 24 o giù di lì. l'orecchio relativo lo
              acquisisce chiunque (o quasi) con un minimo di esercizio, e mi sembra sia
              uno degli obiettivi dell'esame di solfeggio.

              > Anche questo, è una cosa che fa chiunque:
              > Infatti le persone tendono a ricantare le canzoni che hanno sentito nella
              > stessa tonalità in cui le hanno ascoltate, dato che conoscono solo quella
              > :)

              urka!!!! a me sembra invece che anche provetti musicisti a volte attacchino
              la solita canzone per poi rendersi conto che non hanno preso la tonalità
              adatta alla loro estensione...

              > Ho perfino incontrato gente che quando cambiavi tonalità diceva: ma no! è
              > sbagliata, è così. ( e iniziava a cantarla nella tonalità di origine
              > dicendo, soddisfatta.. ehhhh.) :-/
              >

              evidentemente costoro avevano l'orecchio assoluto!!!!

              >> Quindi tu come fai a sapere che quel suono che ascolti in quel dato
              >> momento corrisponde esattamente ad un Db o se qualcuno ti chiede di
              >> cantare
              > un Ab,senza >l'aiuto di uno strumento?
              >

              da conversazioni e post su ng vari, mi sembra di aver capito che costoro
              riconoscono i suoni così come le persone normali riconoscono i colori. in
              effetti anch'io sul mio strumento (che ha i tasti tutti uguali, e per
              sapere se attacchi sulla nota giusta o li conti o ne tocchi anche qualcuno
              vicino, dato che sono messi in modo un po' strano e quindi univoco..)
              comincio a riconoscere 3 o 4 note, dal loro 'colore'.

              > Ho perso di vista l'argomento principale però: quali erano gli utilizzi
              > della PNL che proponevi nel campo musicale?
              >

              magari provare a vedersi mentre si riconosce una nota come fosse un colore?

              ciao
              delma


              --
              Using M2, Opera's revolutionary e-mail client: http://www.opera.com/m2/
            • Simone
              aspettate: l orecchio assoluto è la capacità di riconoscere o cantare una qualsiasi nota al volo... senza apparente bisogno di riferimenti. Invece
              Messaggio 6 di 12 , 2 ago 2003
                aspettate: l'orecchio assoluto è la capacità di riconoscere o cantare una
                qualsiasi nota al volo...
                senza 'apparente' bisogno di riferimenti. Invece 'tirare giù' un pezzo
                avendo la tonalità è molto più facile, tanto più se sei conosci l'armonia e
                il pezzo ricalca strutture standard. Con una amica musicista tutti gli anni
                quando c'è Sanremo facciamo a gara a trovarci accordi, arrangiamenti i pezzi
                durante la prima serata senza usare gli strumenti... Di solito sono armonie
                banali (a parte gli ultimi anni) ed è di una facilità assoluta
                io per l'orecchio assoluto avevo 'scolpito' il la a 440 hz (con un pò di
                pnl? avevo immaginato una specie di accordatore visualizzando la lancetta
                che si spostava su e giù al variare della nota) + ancoraggio fisico e per
                comodità, invece di farlo per tutte le note, usavo un pò di trucchetti per
                riconoscere gli intervalli al volo...
                l'effetto era quello di un orecchio assoluto.. una volta un trombettista
                molto bravo ci rimase di sasso quando beccai un c# in un decimo di secondo..
                ;-)

                ----- Original Message -----
                From: "Luca Molteni" <Volothamp@...>
                To: <mente@yahoogroups.com>
                Sent: Saturday, August 02, 2003 5:29 PM
                Subject: Re: [mente] Perfect Pitch


                > AAAAAAAAAAAAAspetta. :)
                >
                > >A quanto pare sei proprio in possesso del dono di cui cerco di carpire
                il
                > segreto,
                >
                > Non penso proprio. :)
                >
                > >quindi tu metti su un qualsiasi disco e sai subito dire la tonalita del
                > brano senza
                > >l'ausilio di nessun suono campione o strumento,e puoi dopo un pò di tempo
                > eseguire il brano sul tuo strumento fin dal primo accordo già nella sua
                > tonalità
                >
                > Azz, non mi pare di aver mai detto una cosa del genere: infatti mentre è
                > molto facile riconoscere il "modo" della canzone, dato che si riconduce a
                > sonorità tipiche, è difficile capire l'esatta frequenza con cui vibra la
                > tonica, nonchè di dubbia utilità: basta infatti un secondo e mezzo per
                > cercarla a casaccio sul tuo strumento :)
                > Eseguire il brano sul tuo strumento sentendolo solo la prima volta è
                > possibile.Ma a me è capitato solo con "fra martino campanaro" o con "la
                > pubblicità della barilla" ,per dirla volgarmente :) Questo per dirti che è
                > una dote che si acquisisce nel tempo, e migliora di giorno in giorno.
                Farlo
                > con dei pezzi veramente complicati necessità di una esperienza che ha
                > dell'incredibile :). Sono dell'idea infatti che tutta la musica si
                riconduce
                > a forme già ripetute, avendo quindi una persona studiato tantissimo, può
                > riprodurre ciò che ha sentito facilmente.
                >
                > >cantare una frase nell'esatta tonalità richiesta senza un suono di
                > riferimento.?
                >
                > Anche questo, è una cosa che fa chiunque:
                > Infatti le persone tendono a ricantare le canzoni che hanno sentito nella
                > stessa tonalità in cui le hanno ascoltate, dato che conoscono solo quella
                :)
                > Ho perfino incontrato gente che quando cambiavi tonalità diceva: ma no! è
                > sbagliata, è così. ( e iniziava a cantarla nella tonalità di origine
                > dicendo, soddisfatta.. ehhhh.) :-/
                >
                > >Se fai questo sei molto fortunato visto che qualche utilità penso ci
                possa
                > essere in questo.
                >
                > Abbastanza, però serve solo nel campo della musica :)
                >
                > >Quindi tu come fai a sapere che quel suono che ascolti in quel dato
                > >momento corrisponde esattamente ad un Db o se qualcuno ti chiede di
                cantare
                > un Ab,senza >l'aiuto di uno strumento?
                >
                > Non lo so. :)
                >
                > Ho perso di vista l'argomento principale però: quali erano gli utilizzi
                > della PNL che proponevi nel campo musicale?
                >
                > Ciao!!
                >
                > P.s. Non volevo proprio far capire questo dalla mia email precendente, e
                > scusatemi se sono stato frainteso. Sarò felice di riguardarla parola per
                > parola per rivedere le affermazioni ambigue.
                >
                >
                >
                >
                >
                > Ancora 20 di voi possono approfittare dell'eccezionale VideoAudioCorso
                Cambiare Divertendosi 2003 interamente in digitale!
                >
                > L'utilizzo, da parte tua, di Yahoo! Gruppi è soggetto alle
                http://it.docs.yahoo.com/info/utos.html
                >
                >
                >
              • Luca Molteni
                ... per ... Non stiamo discutendo se a me interessa, ma di quanto possa essere utile alle persone :) In certe discussioni avevamo pure ipotizzato quanto possa
                Messaggio 7 di 12 , 2 ago 2003
                  > beh, è questo che ti propone il sito! se non ti interessa, amici come
                  > prima!
                  > (a me interesserebbe molto!)
                  > quello che non capisco è come mai per l'orecchio assoluto bastano 5 cd,
                  per
                  > l'orecchio relativo ce ne vogliono 24 o giù di lì. l'orecchio relativo lo
                  > acquisisce chiunque (o quasi) con un minimo di esercizio, e mi sembra sia
                  > uno degli obiettivi dell'esame di solfeggio.

                  Non stiamo discutendo se a me interessa, ma di quanto possa essere utile
                  alle persone :)
                  In certe discussioni avevamo pure ipotizzato quanto possa essere quasi
                  controproducente, dato che ti limita alla tonalità di base.
                  Io non sono di questa idea, anche se non ne trovo veramente gli utilizzi.
                  Seriamente. E' bello per fare i giochini con gli amici, dicendo "ti
                  riconosco le note" e basta. E' molto meglio avere un orecchio NORMALE
                  musicale allenato, che ti permette di riconoscere le cadenze e gli accordi,
                  così da improvvisarci sopra. E chi suona jazz qua capisce cosa intendo :)
                  Per la tua seconda cosa non saprei proprio cosa dirti, peraltro esistono
                  programmi di Ear Training che a mio parere sono molto più utili, per il
                  discorso sopra. :)


                  > urka!!!! a me sembra invece che anche provetti musicisti a volte
                  attacchino
                  > la solita canzone per poi rendersi conto che non hanno preso la tonalità
                  > adatta alla loro estensione...
                  >

                  E vabbè. Cosa vuol dire? A tutti capita di sbagliare. Evidentemente non
                  erano musicisti PREPARATI. Non generalizziamo.

                  > evidentemente costoro avevano l'orecchio assoluto!!!!

                  EEEEEEEEe. bum.

                  > da conversazioni e post su ng vari, mi sembra di aver capito che costoro
                  > riconoscono i suoni così come le persone normali riconoscono i colori. in
                  > effetti anch'io sul mio strumento (che ha i tasti tutti uguali, e per
                  > sapere se attacchi sulla nota giusta o li conti o ne tocchi anche qualcuno
                  > vicino, dato che sono messi in modo un po' strano e quindi univoco..)
                  > comincio a riconoscere 3 o 4 note, dal loro 'colore'.

                  Ma che strumento suoni? :)

                  > magari provare a vedersi mentre si riconosce una nota come fosse un
                  colore?

                  UUUHm, ma non sarebbe allucinante? :)) Sono convinto che la maggiorparte dei
                  musicisti abbiano la parte auditiva più sviluppata, che senso avrebbe
                  associarla al visivo? Magari con un ancora sul la a 440hz potrei accordare
                  una chitarra senza aver bisogno dell'accordatore.
                • gennaro romagnoli
                  ... Potrebbe interessare a qualcuno della lista che si ... Ciao apprezzo tanto il tuo sforzo e dovresti sapere che l orecchio assoluto, purtroppo non è utile
                  Messaggio 8 di 12 , 3 ago 2003
                    --- Nevio Zaninotto <zannine@...> ha scritto: >
                    Potrebbe interessare a qualcuno della lista che si
                    > occupa di musica o lavora nel settore musicale
                    > didattico ecc., di tentare uno studio
                    > sull'estrazione della strategia di quei musicisti
                    > particolarmente dotati che hanno L'orecchio
                    > assoluto(perfect Pich)? Da molto tempo ho la
                    > convinzione che si possa conquistare questa dote
                    > esercitamndosi come per l'orecchio relativo.
                    > C'è in commercio un metodo su questo argomento del
                    > solito americano che promette soddisfatti o
                    > rimborsati che ho acquistato qualche anno
                    > fà....qualcosina aiuta a capire,specialmente
                    > sull'attitudine nell'apprendere e qualcosa si
                    > intuisce ma credo che si possa fare qualcosa di
                    > meglio,con la PNL.
                    > Penso a Fauno in questo momento forse lui potrebbe
                    > capire i VANTAGGI di questa cosa.
                    > il sito americano dedicato all'eartraining e perfect
                    > pitch
                    > http://www.eartraining.com/
                    >
                    > Un grosso saluto
                    > Nevio
                    >

                    Ciao

                    apprezzo tanto il tuo sforzo e dovresti sapere che
                    l'orecchio assoluto, purtroppo non è utile a tutti
                    musicisti...

                    e utile in modo particolare a chi suona, compone e
                    dirige un' orchestra sinfonica....

                    a volte chi possiede tale facoltà innata trova
                    difficoltà a canticchiare una canzoncina in spiaggia
                    con una chitarra accordata ad orecchio...

                    questo è solo un esempio esistono tante altre prove
                    dell'efficacia dell'oreccho "relativo" che si aprende
                    con semplici esercizi musicali...

                    cmq andrò sicuramente a visitare il sito...

                    Gennaro
                    Musicista;-)

                    ______________________________________________________________________
                    Yahoo! Mail: 6MB di spazio gratuito, 30MB per i tuoi allegati, l'antivirus, il filtro Anti-spam
                    http://it.yahoo.com/mail_it/foot/?http://it.mail.yahoo.com/
                  • Spillo
                    ... dei ... non ho molta autorita nell argomento:P ma ti invito a fare qualche esperimento in questa direzione... prendi il diapason e fallo suonare qualche
                    Messaggio 9 di 12 , 3 ago 2003
                      > UUUHm, ma non sarebbe allucinante? :)) Sono convinto che la maggiorparte
                      dei
                      > musicisti abbiano la parte auditiva più sviluppata, che senso avrebbe
                      > associarla al visivo? Magari con un ancora sul la a 440hz potrei accordare
                      > una chitarra senza aver bisogno dell'accordatore.


                      non ho molta autorita nell'argomento:P
                      ma ti invito a fare qualche esperimento in questa direzione...

                      prendi il diapason e fallo suonare qualche volta...
                      lo avrai già fatto molte volte.. e lo fai qualche volta ancora per
                      consolidare l'espereinza

                      entra nel tuo laboratorio mentale e crea un diapason....
                      fallo suonare.. perfezionalo finche non è come vuoi...

                      forse non verrà subito perfetto...o forse la nota che esce dal diapason
                      mentale non la sentirai con la stessa chiarezza con cui senti un suono nel
                      mondo esterno..
                      tu continua a lavorarci sopra.

                      e soprattutto... prendi gli assistenti.. e descrivigli esattamente cosa vuoi
                      [un la 44hz, un allucinazione auditiva del tutto identica ad un suono reale,
                      un diapason che tu possa far suonare anche in beta e poi?]
                      consegnalo agli assistenti e digli di finire il lavoro e ridartelo quando
                      hanno finito.

                      le prossime volte che devi accordare la chitarra.. PRIMA fai suonare il tuo
                      diapason mentale..
                      poi il diapason vero.. [cosi confronti i suoni Ai Ae e sai quanto sei vicino
                      al risultato]
                      quando il tuo suono mentale sarà abbastanza "preciso" e definito potrai
                      accordare anche se non hai il diapason o uno strumento accordato a portata
                      di mano.

                      idea NON testata....
                      io studio strumenti elettronici e non devo accordare nulla:P

                      Un saluto
                      Spillo

                      ps è solo un modo di fare la cosa..
                      nel tuo laboratorio puoi costruire una chitarra che non si scorda mai.. e
                      utilizzare quella per i suoni riferimento.
                      in questo modo non "salvi" solo il La.. ma tutte le note e tutti gli
                      accordi... e forse con il tempo.. può aiutarti a sviluppare una sorta di
                      orecchio assoluto.
                    • Paolo Delmastro
                      On Sat, 2 Aug 2003 20:38:25 +0100, Luca Molteni ... mah, in una jam session, entrare nella tonalità giusta senza fare tentativi, per
                      Messaggio 10 di 12 , 3 ago 2003
                        On Sat, 2 Aug 2003 20:38:25 +0100, Luca Molteni <Volothamp@...>
                        wrote:

                        > In certe discussioni avevamo pure ipotizzato quanto possa essere quasi
                        > controproducente, dato che ti limita alla tonalità di base.

                        ??? non capisco perché.

                        > Io non sono di questa idea, anche se non ne trovo veramente gli utilizzi.

                        mah, in una jam session, entrare nella tonalità giusta senza fare
                        tentativi, per esempio.

                        >
                        > E vabbè. Cosa vuol dire? A tutti capita di sbagliare. Evidentemente non
                        > erano musicisti PREPARATI. Non generalizziamo.

                        no. semplicemente non hanno l'orecchio assoluto.

                        >
                        > Ma che strumento suoni? :)
                        >

                        indovina... ;-)
                        il tipo più diffuso in italia ha 23+8 tasti.


                        ciao
                        delma


                        --
                        Using M2, Opera's revolutionary e-mail client: http://www.opera.com/m2/
                      • Simone
                        ciao premetto che suono jazz e comunque ho sempre trascritto molto: per me è sempre venuto prima l orecchio e poi lo spartito. Magari è un limite, non lo
                        Messaggio 11 di 12 , 3 ago 2003
                          ciao
                          premetto che suono jazz e comunque ho sempre trascritto molto: per me è sempre venuto prima "l'orecchio" e poi lo spartito. Magari è un limite, non lo so. Poi, si, ti confermo che il timbro anche per me nell'ancoraggio di un "la" è stato un pò bloccante... Alla fine lo canto e così uso la mia voce come timbro di base... e l'ancoraggio è la sensazione che mi danno le vibrazioni di quella particolare nota. Per un motivo strano poi mi basta solo pensare a quella nota e mi riescono le sensazioni...
                          diciamo: sento una nota ---> la canto (a mente) ---> sento le sensazioni + vedo l'accordatore ----> calcolo l'intervallo... Lo so, sembra lunghissimo ma in realtà ci vuole un decimo di secondo.
                          Per gli intervalli suggerisco, come fa anche Nevio, di usare la strategia suggerita da Mark Levine nel Jazz theory book: imparare gli intervalli usando come riferimento le note iniziali di pezzi famosi.
                           
                          ----- Original Message -----
                          Sent: Sunday, August 03, 2003 3:47 AM
                          Subject: R: [mente] Perfect Pitch

                          Bravo Simone,hai colto il punto.
                          Quanto tempo si potrebbe risparmiare e quanto sarebbe più divertente ascoltare un a musica alla radio o Tv o dal C.D. in auto ad esempio e riconoscere una frase di cui ti piacerebbe capire la struttura e poi dopo  prendi lo strumento e Boom! fatto.specialmente se si suona musica Jazz,ed in questo genere l'orecchio più e addestrato e meglio è.
                          Io ad esempio sono riuscito a scolpire il Bb3 eil A3 ricordandomi di due immagini
                          una di un mio trombettista mio amico che sta suonando appunto un Bb e una di me che suono  un brano che inizia con il A3 appunto.
                          Solo che quelle note sono vincolate per ora al timbro dello strumento in questione cioè Tromba e sax tenore.
                          Poi quando ascolto un brano e mi incurioscisce sapere la tonalità non riesco a percepire questi suni campione,come se il volume del mio orecchio interno non sia ancora abbastanza sufficente per avere un riferimento.Però in tal caso cado nella strategia dell'orecchio relativo che con l'ausilio della tecnica di memorizzare gli intervalli con gli incisi delle canzoni più famose e con un pò di esercizio è abbstanza facile ottenere.
                          Come ancori dopo aver visualizzato l'intonatore?
                          Forse ci siamo avvicinando per cercare un T.O.T.E. adatto a questa strategia.
                          Pensi che fare questi esercizi in alfa sia molto meglio?
                           
                          Un saluto e un grazie per aver colto il punto e salvato la comunicazione
                          ----- Original Message -----
                          From: Simone
                          Sent: Saturday, August 02, 2003 7:26 PM
                          Subject: Re: [mente] Perfect Pitch

                          aspettate: l'orecchio assoluto è la capacità di riconoscere  o  cantare una
                          qualsiasi nota al volo...
                          senza 'apparente' bisogno di riferimenti. Invece 'tirare giù' un pezzo
                          avendo la tonalità è molto più facile, tanto più se sei conosci l'armonia e
                          il pezzo ricalca strutture standard. Con una amica musicista tutti gli anni
                          quando c'è Sanremo facciamo a gara a trovarci accordi, arrangiamenti i pezzi
                          durante la prima serata senza usare gli strumenti... Di solito sono armonie
                          banali (a parte gli ultimi anni) ed è di una facilità assoluta
                          io per l'orecchio assoluto avevo 'scolpito' il la a 440 hz (con un pò di
                          pnl? avevo immaginato una specie di accordatore visualizzando la lancetta
                          che si spostava su e giù al variare della nota) + ancoraggio fisico e per
                          comodità, invece di farlo per tutte le note, usavo un pò di trucchetti per
                          riconoscere gli intervalli al volo...
                          l'effetto era quello di un orecchio assoluto.. una volta un trombettista
                          molto bravo ci rimase di sasso quando beccai un c# in un decimo di secondo..
                          ;-)

                          ----- Original Message -----
                          From: "Luca Molteni" <Volothamp@...>
                          To: <mente@yahoogroups.com>
                          Sent: Saturday, August 02, 2003 5:29 PM
                          Subject: Re: [mente] Perfect Pitch


                          > AAAAAAAAAAAAAspetta. :)
                          >
                          > >A quanto pare sei proprio in possesso del dono di cui  cerco di carpire
                          il
                          > segreto,
                          >
                          > Non penso proprio. :)
                          >
                          > >quindi tu metti su un qualsiasi disco e sai subito dire la tonalita del
                          > brano senza
                          > >l'ausilio di nessun suono campione o strumento,e puoi dopo un pò di tempo
                          > eseguire il brano sul tuo strumento fin dal primo accordo già nella sua
                          > tonalità
                          >
                          > Azz, non mi pare di aver mai detto una cosa del genere: infatti mentre è
                          > molto facile riconoscere il "modo" della canzone, dato che si riconduce a
                          > sonorità tipiche, è difficile capire l'esatta frequenza con cui vibra la
                          > tonica, nonchè di dubbia utilità: basta infatti un secondo e mezzo per
                          > cercarla a casaccio sul tuo strumento :)
                          > Eseguire il brano sul tuo strumento sentendolo solo la prima volta è
                          > possibile.Ma a me è capitato solo con "fra martino campanaro" o con "la
                          > pubblicità della barilla" ,per dirla volgarmente :) Questo per dirti che è
                          > una dote che si acquisisce nel tempo, e migliora di giorno in giorno.
                          Farlo
                          > con dei pezzi veramente complicati necessità di una esperienza che ha
                          > dell'incredibile :). Sono dell'idea infatti che tutta la musica si
                          riconduce
                          > a forme già ripetute, avendo quindi una persona studiato tantissimo, può
                          > riprodurre ciò che ha sentito facilmente.
                          >
                          >  >cantare una frase nell'esatta tonalità richiesta senza un suono di
                          > riferimento.?
                          >
                          > Anche questo, è una cosa che fa chiunque:
                          > Infatti le persone tendono a ricantare le canzoni che hanno sentito nella
                          > stessa tonalità in cui le hanno ascoltate, dato che conoscono solo quella
                          :)
                          > Ho perfino incontrato gente che quando cambiavi tonalità diceva: ma no! è
                          > sbagliata, è così. ( e iniziava a cantarla nella tonalità di origine
                          > dicendo, soddisfatta.. ehhhh.) :-/
                          >
                          > >Se fai questo sei molto fortunato visto che qualche utilità penso ci
                          possa
                          > essere in questo.
                          >
                          > Abbastanza, però serve solo nel campo della musica :)
                          >
                          > >Quindi tu come fai a sapere che quel suono che ascolti in quel dato
                          > >momento corrisponde esattamente ad un Db o se qualcuno ti chiede di
                          cantare
                          > un Ab,senza >l'aiuto di uno strumento?
                          >
                          > Non lo so. :)
                          >
                          > Ho perso di vista l'argomento principale però: quali erano gli utilizzi
                          > della PNL che proponevi nel campo musicale?
                          >
                          > Ciao!!
                          >
                          > P.s. Non volevo proprio far capire questo dalla mia email precendente, e
                          > scusatemi se sono stato frainteso. Sarò felice di riguardarla parola per
                          > parola per rivedere le affermazioni ambigue.
                          >
                          >
                          >
                          >
                          >
                          > Ancora 20 di voi possono approfittare dell'eccezionale VideoAudioCorso
                          Cambiare Divertendosi 2003 interamente in digitale!
                          >
                          > L'utilizzo, da parte tua, di Yahoo! Gruppi è soggetto alle
                          http://it.docs.yahoo.com/info/utos.html
                          >
                          >
                          >




                          Ancora 20 di voi possono approfittare dell'eccezionale VideoAudioCorso Cambiare Divertendosi 2003 interamente in digitale!

                          L'utilizzo, da parte tua, di Yahoo! Gruppi è soggetto alle Condizioni di Utilizzo del Servizio Yahoo!


                          Ancora 20 di voi possono approfittare dell'eccezionale VideoAudioCorso Cambiare Divertendosi 2003 interamente in digitale!

                          L'utilizzo, da parte tua, di Yahoo! Gruppi è soggetto alle Condizioni di Utilizzo del Servizio Yahoo!
                        • Pier
                          ... Anche io (che di orecchio ho ZERO ;-)) quando ero in conservatorio accordavo alla perfezione la mia chitarra senza nessun ausilio. Riconoscevo
                          Messaggio 12 di 12 , 3 ago 2003
                            >io per l'orecchio assoluto avevo 'scolpito' il la a 440 hz (con un pò di
                            >pnl? avevo immaginato una specie di accordatore visualizzando la lancetta
                            >che si spostava su e giù al variare della nota) + ancoraggio fisico e per
                            >comodità, invece di farlo per tutte le note, usavo un pò di trucchetti per
                            >riconoscere gli intervalli al volo...

                            Anche io (che di orecchio ho ZERO ;-))
                            quando ero in conservatorio accordavo alla
                            perfezione la mia chitarra senza nessun ausilio.

                            Riconoscevo semplicemente il "suono" delle note.

                            La cosa strana è che, odiando il solfeggio e simili,
                            non mi sono mai allenato per cui è rimasta una abilità
                            LIMITATA alle corde della chitarra ;-)))

                            Comunque credo abbia fatto un lavoro del genere anche
                            Win Wenger, fate una ricerca sul suo sito
                            www.winwenger.com, dovrebbe esserci un articolo.

                            Ciao
                            Pier
                            www.comunic-azione.it
                          Il tuo messaggio è stato inviato correttamente e verrà recapitato a breve ai destinatari.