Caricamento ...
Spiacenti, si è verificato un errore durante il caricamento del contenuto.

47862Aggiornamento

Espandi messaggi
  • luca marelli
    4 dic 23:01
      Caro Vincenzo

      Da molti mesi ci siamo solo io e te a parlare in modo continuativo su questo ambito virtuale.
      - Chi è “questo gruppo”? 

      Consiglio: leggi questo recente libro Parla chiaro con tanti fatti, spiegando sia aspetti sociologici sia psicologici.

       
      Poi ne parliamo ....

      Luca Marelli
      Cell 335 63 72 931 |  www.fb.com/lmarelli63

      On 4 Dec 2017, at 14:33, 101marco@... [noallapornodipendenza] <noallapornodipendenza@yahoogroups.com> wrote:

       

      Tu hai letto in modo superficiale e strumentale la la sincera, disperata lettera di Laura.

      Lei parla del suo fidanzato che dice di essere andato con un'altra donna perché è diventato pornodipendente. E tu, pur di pubblicizzare tutti quei gruppi salvifici, fai finta di non sapere che il drogato di pornografia si eccita solo con le immagini pornografiche ed assolutamente non con le persone reali. E quindi il fidanzato di laura non è pornodipendente. 

      Ti ricordo di nuovo che in questo gruppo si parla di uso compulsivo di pornografia (cioè di masturbazione compulsiva) e delle sue tragiche conseguenze

      E tu parli di tante altre cose, di tante altre disfunzioni, di tante altre forme drogate di comportamento. Creando una grande confusione. Ed assumendoti una grave responsabilità.




      -----------------------------------------------------------------------------------------------------------

       47859Il recupero è possibile

      Espandi messaggi

      ·         luca marelli

      Oggi alle 07:50

      Cara Laura

       

      In questo gruppo Yahoo non credo troverai molto di più se non l’ineluttabilità della dipendenza che porta alla autodistruzione. Vincenzo Punzi che è il fondatore e solo moderatore pensa che sia impossibile il recupero se non tagliando la connessione a internet e evitando così la possibilità di guardare. Trascura il fatto che agire sessualmente guardando immagini, interagendo in webcam e masturbandosi è solo uno dei tanti modi di darsi piacere (per altri il sesso promiscuo o con partner casuali o con prostituite) e che per uscirne è necessario cercare persone che siano uscite dal circolo vizioso della dipendenza e abbiano voglia di capire cosa uno sta “medicando” con quel piacere momentaneo e perché lo persegue nonostante immediatamente dopo l’orgasmo solitario stia male e nonostante questo continui il ciclo della compulsione.   Alcuni parlano di “dipendenza dalla lussuria” che continuano ad alimentarla nonostante porti alla distruzione delle relazioni, della famiglia o a impedire di vivere relazioni sane. 

       

      Tuttavia molti altri fanno esperienza che il recupero è possibile. Io attraverso la terapia e una maturazione spirituale dentro un gruppo di preghiera  cattolico. Successivamente con altri amici che condividono questa battaglia abbiamo iniziato una associazione che si chiama PURIdiCUORE (www.puridicuore.it) che si rivolge principalmente ai cristiani cattolici per fare capire che la pornografia può dare dipendenza come si spiega qui http://www.puridicuore.it/integrita/dipendenza-pornografia/ e organizziamo incontri su questi temi. Con noi operano anche terapeuti che possono dare un aiuto. 

       

      Grazie a questa associazione abbiamo conosciuto altre esperienze di recupero e persone che hanno recuperato, sono uscite dalla   dipendenza sessuale che è reale e quella da pornografia e masturbazione è una delle forme che può prendere, oggi diffusa perché è così facile accedervi, ma che può evolvere come forse accaduto al tuo compagno in sesso con altri partner pur essendo in una relazione positiva, stabile e soddisfacente con un partner.

       

       Una di queste forme sono i gruppi di auto mutuo aiuto come SA (Sexaholics Anonymous, in italiano Sessodipendenti Anonimi) e non sono basati su principi religiosi ma sulla esperienza di vita e di recupero delle persone che ne fanno parte. 

       

      Tuttavia c’è una cosa che solo il tuo compagno può fare, capire che ha un problema e chiedere aiuto. Tu non puoi fare quel passo per lui. Puoi però dirgli che altre persone hanno ammesso di essere impotenti di fronte alla lussuria, all’agire sessuale e che si sono resi conto che la loro vita era diventata ingestibile e si sono rivolti ad altri che avendo lo stesso problema avevano trovato una soluzione.

       

      SA è uno di essi, a cui puoi invitare il tuo compagno a contattare quel gruppo, suggeriscigli di leggere quello che trova qui  http://saitalia.blogspot.com/ e di contattare il gruppo come spiegato qui http://saitalia.blogspot.com/p/contatti.html

      Qui un breve video con sottotitoli https://vimeo.com/220854437 

       

      Spero di esserti stato di aiuto.

       

      Luca Marelli
      Cell 335 63 72 931 | www.fb.com/lmarelli63

    • Visualizza tutti i 6 messaggi in questo argomento