Caricamento ...
Spiacenti, si è verificato un errore durante il caricamento del contenuto.
 

Incontro SPRAR sulla tratta

Espandi messaggi
  • piamonlus
    ciaoin qualità di referente della Piattaforma per l area Tratta e Asilo, volevo informarvi che il 27 settembre il Servizio Centrale ha organizzato un
    Messaggio 1 di 5 , 23 set


      ciao
      in qualità di referente della Piattaforma per l'area Tratta e Asilo, volevo informarvi che il 27 settembre il Servizio Centrale ha organizzato un confronto con gli enti dello SPRAR che negli anni hanno maturato esperienza e competenze nella presa in carico di richiedenti e titolari di protezione vittime di tratta.
      Sarà una riunione dal taglio operativo, per lavorare su un approfondimento del Manuale Operativo dello SPRAR sul tema dell’accoglienza nel Sistema di vittime di tratta.
      Io partecipero come referente dei progetti SPRAR dei Comuni di Asti e Chiusano d'Asti, di cui PIAM è ente gestore e che hanno entrambi una quota riservata per vittime di tratta.
      In quest'occasione porterò come contributo un documento sulla presa in carico delle richiedenti asilo vittime di tratta che abbiamo realizzato insieme ad altri enti gestori SPRAR del Piemonte e che allego.
      Se avete suggerimenti fatemi avere a breve.

      Alberto Mossino
      PIAM onlus Asti

       
    • Cdcp
      Ragazzi non so cosa stia succedendo. Non penso che far risucchiare nel sistema sprar lart 18 sia la miglior cosa da fare. Io mi opporrei piuttosto che
      Messaggio 2 di 5 , 23 set
        Ragazzi non so cosa stia succedendo. Non penso che far risucchiare nel sistema sprar lart 18 sia la miglior cosa da fare. Io mi opporrei piuttosto che presentare come contributo un documento possibilista. Nel merito del documento non mi piace che si dica sfruttamento e prostituzione (potrei qui aggiungere spaccio e altro ancora) allora perché non dire semplicemente solo sfruttamento? 
        E se una si arrangia e fa una marchetta noi la butteremmo fuori? Come fa la polizia con le donne di art. 18 alle quali tolgono il pds?
        Ma se questo gruppetto che hanno firmato questo documento vogliono procedere come gendarmi vuol forse dire che l'aria che tira è un po' cambiata Alberto Mossino tu condividi con me? O condividi con Mary Poppins?
        In solidarietà 
        Pia covre

        Inviato da iPhone

        Il giorno 23 set 2017, alle ore 11:46, piamonlus@... [piattaformaantitratta] <piattaformaantitratta@yahoogroups.com> ha scritto:

         



        ciao
        in qualità di referente della Piattaforma per l'area Tratta e Asilo, volevo informarvi che il 27 settembre il Servizio Centrale ha organizzato un confronto con gli enti dello SPRAR che negli anni hanno maturato esperienza e competenze nella presa in carico di richiedenti e titolari di protezione vittime di tratta.
        Sarà una riunione dal taglio operativo, per lavorare su un approfondimento del Manuale Operativo dello SPRAR sul tema dell’accoglienza nel Sistema di vittime di tratta.
        Io partecipero come referente dei progetti SPRAR dei Comuni di Asti e Chiusano d'Asti, di cui PIAM è ente gestore e che hanno entrambi una quota riservata per vittime di tratta.
        In quest'occasione porterò come contributo un documento sulla presa in carico delle richiedenti asilo vittime di tratta che abbiamo realizzato insieme ad altri enti gestori SPRAR del Piemonte e che allego.
        Se avete suggerimenti fatemi avere a breve.

        Alberto Mossino
        PIAM onlus Asti

         

        <Documento Sprar-Tratta Piemonte 2017.pdf>
      • piamonlus
        ciao Piala questione non è far assobire la tratta nello Sprar. Ho l impressione che lo Sprar sia grande difficoltà nella gestione delle ragazze nigeriane e
        Messaggio 3 di 5 , 23 set
          ciao Pia
          la questione non è far assobire la tratta nello Sprar. Ho l'impressione che lo Sprar sia grande difficoltà nella gestione delle ragazze nigeriane e voglia trovare una soluzione fattibile. Nella nota che abbiamo prodotto è molto chiaro che si chiede di obbligare gli enti gestori Sprar che hanno in carico donne vittime di tratta a collaborare con la rete antitratta.
          Il problema centrale è che ci sono ormai migliaia di giovani nigeriane trafficate in Italia e la rete art.18 può occuparsi solo di una parte, minima, e le altre stanno nei CAS e nello Sprar senza un minimo di metodologia e personale formato in materia.
          La questione dell'allontanamento dalle strutture di accoglienza è molto spinosa. La mia direzione è quella non di chiudere l'accoglienza, ma di spostare le donne che si prostituiscono in accoglienze diverse da quelle per le vittime di tratta, che devono essere dedicate esclusivamente a questo target.
          Faccio un esempio: ad Asti abbiamo un'appartamento Sprar per donne vittime di tratta richiedenti asio. Utlizziamo lo stesso personale e metodo dell'equipe art.18. E i risultati sono soddisfacenti. Poi capita che una di queste ragazze esce la sera, si prostituisce su ordine dei trafficanti, e torna in casa di accoglienza carica di denaro e in più si giustifica dicendo alla altre agazze che lei sta facendo la cosa giusta, onora il debito fatto con i trafficanti, e che sono le altre che invece hanno deciso di sganciarsi dal racket ed essere delle infami. Che facciamo allora? Io propongo che questa ragazza sia accolta in un altra struttura ordinaria Sprar, non dedicata a vittime di tratta, e che il suo percorso sia valutato dalla commissione territoriale, come richiedente asilo.
          Quello che stiamo chiedendo all Sprar è di svilupare una metodologia di accoglienza che si renda conto che per le vittime di tratta è necessario dotarsi di strumenti a attenzoni specifiche.
          In ogni caso vi terò infrmati e farò riferimento a tutte le vostre indicazioni.
          alberto




           
          PIAM ONLUS - Progetto Integrazione Accoglienza Migranti
          Via Carducci, 28
          14100 Asti - Italia
          Tel. 0039 0141 355689 - 328 1896997



          Da: "Cdcp lucciole.pordenone@... [piattaformaantitratta]" <piattaformaantitratta@yahoogroups.com>
          A: piattaformaantitratta@yahoogroups.com
          Cc: Andrea Morniroli <andreamorniroli@...>; Federica Gaspari <federica_gaspari@...>; Daniela Mannu - Comitato Per I. Diritti Civili Delle Prostitute <art.13fvg@...>; Concetta Restuccia Associazione Penelope <concettarestuccia@...>
          Inviato: Sabato 23 Settembre 2017 12:41
          Oggetto: Re: [piattaformaantitratta] Incontro SPRAR sulla tratta

           
          Ragazzi non so cosa stia succedendo. Non penso che far risucchiare nel sistema sprar lart 18 sia la miglior cosa da fare. Io mi opporrei piuttosto che presentare come contributo un documento possibilista. Nel merito del documento non mi piace che si dica sfruttamento e prostituzione (potrei qui aggiungere spaccio e altro ancora) allora perché non dire semplicemente solo sfruttamento? 
          E se una si arrangia e fa una marchetta noi la butteremmo fuori? Come fa la polizia con le donne di art. 18 alle quali tolgono il pds?
          Ma se questo gruppetto che hanno firmato questo documento vogliono procedere come gendarmi vuol forse dire che l'aria che tira è un po' cambiata Alberto Mossino tu condividi con me? O condividi con Mary Poppins?
          In solidarietà 
          Pia covre

          Inviato da iPhone

          Il giorno 23 set 2017, alle ore 11:46, piamonlus@... [piattaformaantitratta] <piattaformaantitratta@yahoogroups.com> ha scritto:

           


          ciao
          in qualità di referente della Piattaforma per l'area Tratta e Asilo, volevo informarvi che il 27 settembre il Servizio Centrale ha organizzato un confronto con gli enti dello SPRAR che negli anni hanno maturato esperienza e competenze nella presa in carico di richiedenti e titolari di protezione vittime di tratta.
          Sarà una riunione dal taglio operativo, per lavorare su un approfondimento del Manuale Operativo dello SPRAR sul tema dell’accoglienza nel Sistema di vittime di tratta.
          Io partecipero come referente dei progetti SPRAR dei Comuni di Asti e Chiusano d'Asti, di cui PIAM è ente gestore e che hanno entrambi una quota riservata per vittime di tratta.
          In quest'occasione porterò come contributo un documento sulla presa in carico delle richiedenti asilo vittime di tratta che abbiamo realizzato insieme ad altri enti gestori SPRAR del Piemonte e che allego.
          Se avete suggerimenti fatemi avere a breve.

          Alberto Mossino
          PIAM onlus Asti

           
          <Documento Sprar-Tratta Piemonte 2017.pdf>


        • serena mordini
          Grazie Alberto! Il 23/set/2017 11:50, piamonlus@yahoo.com [piattaformaantitratta]
          Messaggio 4 di 5 , 23 set
            Grazie Alberto!

            Il 23/set/2017 11:50, "piamonlus@... [piattaformaantitratta]" <piattaformaantitratta@yahoogroups.com> ha scritto:
             



            ciao
            in qualità di referente della Piattaforma per l'area Tratta e Asilo, volevo informarvi che il 27 settembre il Servizio Centrale ha organizzato un confronto con gli enti dello SPRAR che negli anni hanno maturato esperienza e competenze nella presa in carico di richiedenti e titolari di protezione vittime di tratta.
            Sarà una riunione dal taglio operativo, per lavorare su un approfondimento del Manuale Operativo dello SPRAR sul tema dell’accoglienza nel Sistema di vittime di tratta.
            Io partecipero come referente dei progetti SPRAR dei Comuni di Asti e Chiusano d'Asti, di cui PIAM è ente gestore e che hanno entrambi una quota riservata per vittime di tratta.
            In quest'occasione porterò come contributo un documento sulla presa in carico delle richiedenti asilo vittime di tratta che abbiamo realizzato insieme ad altri enti gestori SPRAR del Piemonte e che allego.
            Se avete suggerimenti fatemi avere a breve.

            Alberto Mossino
            PIAM onlus Asti

             
          • Tampep Onlus
            Grazie, Alberto. Piera Associazione Tampep Onlus Via G. Fagnano 30 int. 2 10144 Torino (I) Tel. +39 011 7681722 www.tampepitalia.it Da:
            Messaggio 5 di 5 , 24 set

              Grazie, Alberto.

               

              Piera

               

              TAMPEP logo

              Associazione Tampep Onlus

              Via G. Fagnano 30 int. 2

              10144 Torino (I)

              Tel. +39 011 7681722

              www.tampepitalia.it

               

              Da: piattaformaantitratta@yahoogroups.com [mailto:piattaformaantitratta@yahoogroups.com]
              Inviato: sabato 23 settembre 2017 11:46
              A: Yahoogroups <piattaformaantitratta@yahoogroups.com>
              Cc: Andrea Morniroli <andreamorniroli@...>; Federica Gaspari <federica_gaspari@...>; Daniela Mannu - Comitato Per I. Diritti Civili Delle Prostitute <art.13fvg@...>; Concetta Restuccia Associazione Penelope <concettarestuccia@...>
              Oggetto: [piattaformaantitratta] Incontro SPRAR sulla tratta

               

               

               

              ciao

              in qualità di referente della Piattaforma per l'area Tratta e Asilo, volevo informarvi che il 27 settembre il Servizio Centrale ha organizzato un confronto con gli enti dello SPRAR che negli anni hanno maturato esperienza e competenze nella presa in carico di richiedenti e titolari di protezione vittime di tratta.

              Sarà una riunione dal taglio operativo, per lavorare su un approfondimento del Manuale Operativo dello SPRAR sul tema dell’accoglienza nel Sistema di vittime di tratta.

              Io partecipero come referente dei progetti SPRAR dei Comuni di Asti e Chiusano d'Asti, di cui PIAM è ente gestore e che hanno entrambi una quota riservata per vittime di tratta.

              In quest'occasione porterò come contributo un documento sulla presa in carico delle richiedenti asilo vittime di tratta che abbiamo realizzato insieme ad altri enti gestori SPRAR del Piemonte e che allego.

              Se avete suggerimenti fatemi avere a breve.



              Alberto Mossino

              PIAM onlus Asti



               

            Il tuo messaggio è stato inviato correttamente e verrà recapitato a breve ai destinatari.